D maschile
venerdì 1 marzo 2019
BASKET
Immutate le posizioni di vertice
Sandro Botto
di Sandro Botto twitter

Nella nona ed ultima giornata che precede la fase ad orologio, le distanze fra le quattro squadre di vertice rimangono immutate.

La capolista Piani Junior Bolzano, vince il derby cittadino sul campo dei cugini dell'Europa Bolzano, con il punteggio di 55 a 75. 14 a 18 il primo parziale, 26 a 45 a metà partita. Equilibrato il terzo parziale, 40 a 60 alla penultima sirena. Anche l'ultimo parziale ha poco da dire se non ai fini statistici. Trentini a quota 17 e Antonelli con 11, i miglori fra gli uomini guidati da coach Fiorani.

Affermazione casalinga per il Cus Trento, vincente per 58 a 46 contro il Gs Riva 2018. 14 a 10 il punteggio del primo parziale e 35 a 23 a metà partita. L'andamento del match prosegue nel terzo parziale che si chiude sul 51 a 34. Bijedic e Rinaldi entrambe a quota 10 fra gli universitari. Solo Frase in doppia cifra fra i rivani, a quota 18.

L'altra inseguitrice della capolista, il Gardolo sconfigge l'Audace Pergine con il punteggio di 79 a 63. 27 a 17 il primo parziale in favore dei "gialli". Poi il Pergine si fa sotto e la partita si fa coriacea e al termine dei 40 minuti i padroni di casa tirano un sospiro di sollievo. Bailoni in doppia cifra con 16, seguito da Valer a quota 15 e Dellai a 13, i migliori protagonisti in campo per la squadra di coach Bertotti.

Partita senza storia quella della Virtus Alto Garda sul campo del Charly Merano, 31 a 60 e meranesi che colezionano la diciannovesima sconfitta di seguito in 19 turni.


Non demorde il Villafranca, che sul parquet di casa vince per 74 a 56 conro il malcapitato JBK Rovereto. Il primo parziale spegne le speranze degli ospiti, 25 a 6. A metà partita 39 a 23, con i roveretani che prendono fiato. Rientro in campo favorevole di poco ai padroni di casa, 53 a 35 alla penultima sirena.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,562 sec.

Inserire almeno 4 caratteri