A2 femminile
domenica 24 febbraio 2019
BASKET
Le Accierie Valbruna senza Mossong vendono cara la pelle

Derby di ritorno teso ed appassionante, quello fra Itas Alperia e Acciaerie Valbruna, ma purtroppo simile ad una sedia alla quale manca una gamba. L'assenza, nelle file di Acciaierie Valbruna, di Nadia Mossong, bloccata assieme ad altre due compagne di squadra da una debilitante intossicazione alimentare manifestatasi poche ore prima della gara, ha privato l'evento di una delle attese protagoniste ed ha spostato il pronostico in maniera netta a favore delle padrone di casa del Basket Club Bolzano. A questo uniamo la presenza nelle loro file di Katrin Ress, pivot della nazionale, venuta a svernare a Bolzano dopo il fallimento di Napoli. Possiamo quindi parlare di incontro complicato per le Sisters. Ma dove non arriva la tecnica arriva il cuore e le ragazze di Sandro Pezzi hanno profuso impegno e coraggio per tutta la gara, dimostrando di voler onorare l'impegno anche in barba ad una cappa di sfortuna che pare incomba sulla squadra.

La cronaca


Il derby non ha tradito le attese. Rossi play, Mingardo e Zanetti in ala, Consorti ed Egwoh sotto canestro il quintetto scelto da Coach Pezzi. Ress sottocanestro, Mancabelli, Cela e Fall esterne e Servillo in regia la risposta di Coach Sacchi.
Le prime battute dell'incontro sono permeate da tensione e da grande cura per l'aspetto difensivo. Entrambe le squadre difendono individualmente, con Acciaierie Valbruna che raddoppia sistematicamente la marcatura su Ress. Sul 10 a 10 due bombe, prima di Servillo e poi di Ruocco rompono l'equilibrio (16-10). Il secondo quarto è sicuramente il più bello della gara (17-18) con le Sisters che tornano in gara con una ottima zona ricca di raddoppi. Pallacanestro Bolzano è online con Egwoh che vince ampiamente il duello contro le lunghe avversarie e le incursioni di Zanetti fanno male alla difesa di Coach Sacchi.
Il riposo di metà gara serve di più al Basket Club Bolzano, che torna in campo con maggiore decisione, e complici alcuni errori in attacco delle Sisters, piazza un parziale che regala un buon vantaggio (39-28). Immediata risposta di Pallacanestro Bolzano, che si riporta sotto (51-46) e tenta una clamorosa rimonta finale, che si ferma ad un possesso di differenza. La sirena finale fotografa una bella gara e rende merito alle Sisters per l'impegno profuso.
Per il Basket Club Bolzano, oltre alla solita Fall, buona prova di Bungaite, concreta in fase realizzativa e presente nella lotta a rimbalzo. Di rilievo anche la prova balistica di Ruocco, favorita dai continui raddoppi su Ress ed autrice di una bella serie di tiri dalla distanza.
Per Acciaierie Valbruna ottima gara di Egwoh, ben spalleggiata da Lucrezia Zanetti, pericolosa con le sue incursioni a canestro e grande prova in difesa di Consorti, che ha regalato tranquillità e compattezza alla squadra.

Le dichiarazioni


«Giornata difficile per noi. - Afferma Alessandro Pezzi - Poche ore prima della gara alcune atlete, tra le quali Mossong, il nostro più importante terminale offensivo, hanno manifestato violenti sintomi di probabile intossicazione alimentare. Eravamo preoccupati per le loro condizioni di salute, l'inizio di gara è stato complicato. Poi le ragazze in campo hanno profuso grande impegno ed hanno dato vita ad una gara gagliarda e volenterosa. Ci sono mancati ovviamente i punti di Nadia, ma tutte le altre hanno profuso grande impegno. Molti spettatori sono venuti a vedere Ress, grande giocatrice della Nazionale. E grande anche come atleta. Ho visto una scena che non accade spesso. Sovrastata dalla bella prova della nostra Egwoh, sua avversaria diretta, durante una pausa del gioco ha trovato la serenità per farle i complimenti. Mi sono gustato questa bella pagina di sport che indico come esempio di sportività da seguire».
«All'inizio del terzo quarto abbiamo perso un paio di palloni ed affrettato qualche conclusione. Abbiamo subito un paio di contropiedi che alla fine si sono rivelati decisivi. Per il resto trovo buona la prestazione della mia squadra, in difesa abbiamo recuperato molti palloni e siamo stati energici nei marcamenti. Alla fine di una gara abbastanza equilibrata ho visto che la coppia arbitrale ci ha concesso 8 tiri liberi contro i 22 a favore delle nostre avversarie. Pochi in relazione alla mole di gioco che abbiamo espresso. Archiviato questo strano derby prepariamo la partita con la capolista Alpo. All'andata siamo riusciti a metterle in difficoltà. Vediamo se a Bolzano riusciamo a fare meglio».

Il tabelino


BASKET CLUB BOLZANO - ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO 59-56 (16-10, 33-28, 48-35)
BASKET CLUB BOLZANO: Servillo 5, Mancabelli 8, Larcher, Cela 3, Fall 13, Ruocco 13, Desaler, Bungaite 10, Villarini, Ress 7, Roubal, Bernardoni all Sacchi TL 17/22
ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO: Luppi 3, Gottardi 7, Rossi 5, Mingardo 2. Moretti, Zanetti 16, Consorti 1, Hafner Dani, Egwoh 22, Rossetto all. Pezzi T/L 6/8
Arbitri: Gallo e De Rico di Padova

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,721 sec.

Inserire almeno 4 caratteri