Legabasket A
sabato 26 gennaio 2019
BASKET
Domani a mezzogiorno la BLM Group Arena si accende: arriva Cantù

I bianconeri dopo aver vinto e convinto a Cremona tornano di scena in casa contro l’Acqua San Bernardo nel 17° turno di campionato: in palio due punti pesanti per continuare a risalire in classifica e per “vendicare” la brutta sconfitta dell’andata in Brianza.

1) Rimbalzi
Domani Dustin Hogue potrebbe diventare il miglior rimbalzista di Trento in Serie A: al lungo statunitense (625 rimbalzi in 93 partite di massima serie con l'Aquila) mancano appena quattro carambole catturate per raggiungere Dominique Sutton (629 in 104 presenze) in testa a questa speciale classifica. A livello assoluto con la maglia di Trento fra Serie A, EuroCup e coppe nazionali, Dom ha un margine ancora abbastanza ampio: dietro ai suoi 844 rimbalzi in rincorsa ci sono Dustin (731) e Beto Gomes (686).

2) Tony Mitchell
Le cifre per partita di Tony Mitchell con la maglia di Trento nel 2014-15, stagione che chiuse venendo premiato come MVP del campionato: 20,1 punti, 5,6 rimbalzi, 2,8 assist, 1,5 recuperi e pure una schiacciata e mezzo di media. I numeri raccontano perché Trento quell'anno, da matricola nella massima serie, arrivò ai playoff scudetto da quarta classificata (19 vittorie e 11 sconfitte, la miglior stagione regolare di sempre per i bianconeri), ma T-Mitch è rimasto impresso nella memoria dei tifosi soprattutto per il suo atletismo sconfinato e il suo sregolato ed elettrizzante talento offensivo. Tiri da distanza siderale, voli al ferro impressionanti, un concentrato di potenza e imprevedibile istinto capace di tenere in scacco qualsiasi difesa. Quella di domani sarà la prima da "ex" al palazzetto di via Fersina.

3) Trento-Cantù
Dopo aver reagito alla bruciante sconfitta con Brindisi cogliendo un prezioso successo esterno a Cremona, la Dolomiti Energia cerca fra le mura amiche della BLM Group Arena altri due punti importanti contro Cantù: i bianconeri dovranno confermare quanto di buono mostrato nelle ultime settimane su entrambi i lati del campo per avere la meglio contro una squadra di grande talento e in un buon momento di forma (tre vittorie nelle ultime quattro). All'andata fu gran vittoria brianzola: nonostante un Fabio Mian da 4/4 da tre nel solo primo quarto (5/7 alla fine) i bianconeri non riuscirono mai a strappare l'inerzia del match dalle mani di Mitchell (17 punti), Jefferson e Gaines (16 a testa). Vantaggio Cantù anche nel bilancio dei precedenti, 5-4.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,625 sec.

Inserire almeno 4 caratteri