A2 femminile
venerdì 30 novembre 2018
BASKET
Il riscatto delle Sisters passa per Vicenza

La decima giornata di campionato vede Acciaierie Valbruna Bolzano impegnata nel difficile campo veneto della Velcofin Interlocks Vicenza. Palla a due fissata alle ore 20:30 al palasport di Via Goldoni, un duello che avrà tutto il sapore di riscatto per ambedue le formazioni.
Deludenti le prestazioni esibite sabato scorso, con Vicenza che ha ceduto il passo a una gasata Moncalieri (46-52) e Pallacanestro Bolzano che si è arresa nella gara interna contro il Giants Marghera (46-50). Digerita la sconfitta, entrambe hanno dovuto fare mea culpa per avere sfoderato una prestazione spenta e di poco carattere.
Ecco quindi che domani fame e rabbia faranno da padrone al match, per ristabilire gli ordini interni disattesi nel precedente impegno. Dopo le strigliate negli spogliatoi da una parte e dall'altra, la performance domani dovrà avere tutti i connotati della responsabilità individuale e di squadra.
Ad aumentare i carichi della posta in gioco sono anche le attuali posizioni in classifica: Vicenza a quota 6 con una gara in meno, Bolzano a 4 punti. Due squadre vicine, due club che possono dare molto di più di quel che hanno mostrato fino ad ora, due formazioni molto simili per numeri. Stessi punti per gara, stesse percetuali da due punti, con Bolzano leggermente avanti nel tiro dalla lunga distanza e in fase di rimbalzo difensivo. Gli altri dati si eguagliano o comunque si compensano.
Il quintetto di coach Corno, rientrato nella panchina di Vicenza dopo la pausa della scorsa stagione, ha talento e numeri: Matic, ex conoscenza bolzanina nelle fila del Basket Club Bolzano, presiede la zona pitturata con duttilità ed agonismo, oltre a mettere a segno 10,2 punti per gara. Altra top scorer da contenere l'esterna Stoppa con 10,1 punti di media, guardia intelligente con ottime mire al tiro. Completa lo starting five la fisica Chicchisiola, ex Battipaglia, affiancata dalle ali grandi Zanetti e Ferri. Dalla panchina sale il play/guardia Monaco, migliore giocatice della precedente partita con 13 punti messi a referto in 20 minuti di gioco, e le esterne Colombo (5,6 punti), ex Sarcedo, e Destro.
Nelle fila delle biancorosse il rientro dell'infortunata Consorti solleva l'umore, e il recupero di Miriam Hafner dopo uno stop lavorativo completa il rooster delle Sisters, finalmente rientrato a regime. Quanto detto sopra è sufficiente per capire la pressione, inutile da nascondere, e l'importanza per questi due punti in casa altoatesina.
In settimana coach Pezzi ha risintonizzaato le sue ragazze, spronandole nel gestire meglio i palloni in fase di costruzione del gioco e facendo quindi scelte che possano dare maggiore precisione al tiro. Ci si attende una gara dalle grandi reazioni, unica via di fuga per risalire la classifica e ricucire il brutto strappo dell'ultima sconfitta casalinga.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,938 sec.

Inserire almeno 4 caratteri