Legabasket A
domenica 14 ottobre 2018
BASKET
Trento affonda ancora nel finale: terzo ko consecutivo
di Sergio Zanella

La Dolomiti Energia Trentino ingoia un altro boccone amaro a Desio, rimandando alla prossima settimana l'appuntamento con la prima vittoria in campionato. Al termine di una partita dai due volti, con un primo tempo scoppiettante e un secondo parziale confusionario, ad imporsi è la Red October Cantù, che pur costretta a giocare con soli 7 elementi si dimostra brava a punire l'assenza di costanza dei trentini. I bianconeri vanno infatti a strappi, alternando ottimi momenti di gioco a lunghi minuti di nulla assoluto. Accade così che i ragazzi di Buscaglia sciupino un ottimo avvio e si ritrovino costretti ad inseguire per i due quarti a cavalli della pausa lunga. A 12' dal termine Trento piazza l'ultimo sorpasso, ma poi, escludendo qualche folata di capitan Forray, è un monologo canturino fino alla sirena conclusiva.
Man of the match l'ex di turno Tony Mitchell, che con 17 punti a referto giustizia i suoi compagni, che si possono godere un Mian da 15 punti ma che continuano ad interrogarsi sul rendimento di un altalenante Jovanovic. 84-72 il punteggio finale, che premia una Cantù brava a chiudere con un 18-11 nell'ultimo parziale e che sfrutta un clamoroso 50% da 3 (5/7 per Gaines). Da citare anche il 40 di valutazione del capitano brianzolo Udanoh.

TOP Mian, unica lieta notizia o quasi per Trento. Il buon avvio trentino è tutto marca dell'ex giocatore di Pistoia.
FLOP Mezzanotte, che mette assieme uno 0/6 da 3 che grida vendetta. Molto male anche Jovanovic: 3 punti con 8 tiri.
LA CHIAVE Con 14/39 da 2 per Trento è difficile andare lontano. L'assenza di Gomes si è fatta sentire.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Inserire almeno 4 caratteri