B femminile
lunedì 2 ottobre 2017
BASKET
La Pallacanestro Bolzano espugna Montecchio e rimane in vetta

Le sabbie mobili di Montecchio non inghiottono le Sisters, anzi servono da trampolino di lancio per mantenere la testa della classifica e per confermare importanti progressi nella fase difensiva.
Le padrone di casa sono ancora alle prese con i problemi che derivano dall'inizio anticipato del campionato. Per una squadra piccola e veloce è fondamentale avere una ottima condizione fisica e coach Callegaro non ha avuto il tempo per tirare a lucido la sua macchina da canestri. Pallacanestro Bolzano temeva e rispettava le Tigers, che nella scorsa stagione avevano avuto un ben altro avvio di campionato, con sei vittorie di fila, serie tra l'altro interrotta a Bolzano proprio dalle Sisters. L'inizio di questo campionato ha visto invece le vicentine sconfitte nelle prime due gare, motivo per il quale si temeva la rabbia e la voglia di riscatto delle padrone di casa. Ma i timori delle altoatesine si sono dissolti con l'inizio della partita.
La difesa di Bolzano, finalmente tornata all'intensità della scorsa stagione, ha tenuto a bada in maniera più che sufficiente le pericolose esterne venete, oscurando spesso il canestro e concedendo solo conclusioni fortemente contrastate.

La cronaca


Il primo quarto vede una partenza decisa di Bolzano che lavora bene i palloni in attacco e realizza con sicurezza. Montecchio non pare in una grande giornata al tiro ed il primo parziale dice 11 a 17 per le ospiti, con la chiara impressione che il distacco potesse essere anche essere maggiore per quanto visto sul parquet. Il secondo quarto non si discosta dal primo, con Montecchio che segna solo 5 punti e con le Sisters che consolidano il vantaggio che le porta alla pausa lunga negli spogliatoi in testa per 28 a 16. Negli ultimi due quarti Montecchio cerca di rincorrere, ma trova un muro difensivo difficile da superare. Pallacanestro Bolzano controlla il gioco, in certi momenti potrebbe ampliare il vantaggio ma commette errori abbastanza ingenui sottocanestro. Gli ultimi minuti di gioco servono solo a cristallizzare i rapporti di forza in campo, con le Sisters che assaporano il terzo successo e con le padrone di casa, in ritardo di preparazione e con qualche infortunio di troppo, che provano la delusione della terza sconfitta consecutiva.
Nelle pieghe dell'incontro possiamo rilevare alcune ottime individualità: per le padrone di casa ottima prova di Zanuso (15), che con le sue penetrazioni ha consentito alla sua squadra di non affondare e altrettanto tonica prova del play Storti, incisivo in fase di realizzazione. Per Bolzano sapiente regia di Luppi che ha saltato con buona regolarità le trappole ed i raddoppi predisposti da coach Callegaro e una intensa prova di Daniela Hafner (8 punti e 24 di valutazione), vera dominatrice dei rimbalzi sia in attacco sia in difesa. Regolare la prova di Mossong, che ha dovuto sacrificarsi e prendere contatti vicino a canestro a causa delle molte assenze nel reparto lunghe delle Sisters. Volitiva la prova di Villarruel, che ha iniziato con una certa imprecisione, ma nel secondo tempo ha "matato" Montecchio con due bombe dalla distanza che ne hanno spento ogni velleità.
Le Sisters dovranno allenarsi con molta intensità per completare il processo di amalgama con le nuove giocatrici del roster e per tornare ad essere competitive in difesa, punto di forza delle scorse stagioni.
Ci sono inoltre molte giocatrici lontane da una condizione accettabile, colpa dell'inizio anticipato del campionato e probabilmente della ricerca di nuovi e migliori equilibri tecnici.
La settimana sarà votata alla preparazione dell'incontro contro l'ostico Casarsa, squadra che ha dimostrato forza e grandi qualità tecniche. Uno scontro ad alto livello per definire posizioni e leadership in questa fase del campionato.

Il tabellino

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri

Foto di Lucia Bortolotti