B femminile
domenica 13 gennaio 2019
BASKET
La capolista fa valere il fattore campo e batte la Cestistica

La Cestistica Zanini Arredo Hotel ha chiuso il girone di andata in casa della capolista Sarcedo, squadra che ha in Caracciolo e Chagas le proprie armi migliori, con la giovane Viviani e l’esperta Fumagalli a supportarle, nonché una difesa d’acciaio. Una buona prova delle gardesane, prive di Fadanelli, non è bastata per compiere l'impresa.

La cronaca


Le giraffine devono fare a meno di capitan Fadanelli, per un risentimento muscolare e lo staff tecnico è disastrato: coach Matassoni è in panchina imbottito di antipiretici, mentre Civettini segue il match da casa. Si parte con il quintetto Piva, Piermattei, Villarruell, Bonvecchio, Bianconi e le biancoblù si portano subito in vantaggio sul 0-4 con Bianconi e Villarruell. Sarcedo però reagisce, soprattutto con Caracciolo, che è inarrestabile sotto il tabellone ospite ed arriva il sorpasso sul 12-11 a 3 minuti dalla fine; Bonvecchio e Piermattei replicano al canestro di Viviani ed è una tripla di Fumagalli che chiude il quarto sul 19-15.
Il secondo periodo scorre via sulla stessa falsariga, ma sul fronte vicentino è Chagas ad alzare la voce: 11 punti della giovane argentina, cui replicano Piermattei, Vicentini e Reversi. La piccola Marchi va al ferro, subisce il fallo e segna il conseguente tiro libero per il 28-27 a 4 minuti dalla fine, poi Viviani e Chagas rispondono colpo su colpo a Villarruell e si va al riposo lungo sul 39-33.
Al rientro in campo le gardesane lottano su ogni pallone e provano a forzare in tutti i modi la difesa di Sarcedo. Chagas e Caracciolo continuano a martellare, questa volta insieme, il canestro rivano, Chemolli e Bregu difendono con aggressività su Fumagalli e Viviani mentre sul fronte d’attacco un buon jumper di Bonvecchio, Villarruell, Piermattei, Vicentini e la tripla di Piva chiudono il quarto sul 55-50.
Gli ultimi 10 minuti sono particolarmente intensi con il pubblico locale che sostiene a gran voce le padrone di casa. La Cestistica lavora con attenzione in difesa e gli attacchi faticano tantissimo. A 50 secondi dal termine le giraffine costruiscono dal ribaltamento la bella tripla di Piermattei per il -1 (63-62); 20 secondi dopo, Caracciolo segna il canestro del +3 (65-62), ma la Cestistica non si arrende e, quando mancano 15 secondi al termine Piva penetra, scarica nell’angolo per Bianconi, che tira da 3 senza esitare: la palla sbatte sul secondo ferro, ma Piermattei cattura il rimbalzo d’attacco e prova un lob verso Bonvecchio, che viene intercettato da Chagas. La partita finisce qui, il fallo di Bonvecchio su Chagas serve solo a mandare l’argentina in lunetta per i due liberi che chiudono il match sul 67-62.
La Cestistica Zanini Arredo Hotel resta al secondo posto in classifica: la sconfitta in casa della capolista poteva essere messa in conto, ma tutto l’ambiente è sereno perché la squadra ha dimostrato, pur priva di Fadanelli, di poter competere ad armi pari con le vicentine. Nel match di ritorno, a ranghi completi, le cose potrebbero andare diversamente: Sarcedo è avvisata.  
Inizia ora il girone di ritorno con la Cestistica Zanini Arredo Hotel che andrà a Cussignacco per vendicare la sconfitta subita al Palagarda alla prima di campionato. Ancora una volta le biancoblù dovranno sudare le classiche sette camicie per continuare a correre nelle zone alte della classifica.

Il tabellino


Sarcedo - Cestistica Zanini Arredo Hotel 67-62
Cestistica Zanini Arredo: Marchi 3, Piermattei 20, Vicentini 5, Fadanelli L., Piva 7, Bonvecchio 4, Reversi 2, Chemolli 0, Fadanelli I., Bregu 0, Villarruell 19, Bianconi 2
Tiri da 2P 18/38 (47%) - Tiri da 3P 6/25 (24%) - Tiri Liberi 8/11 (73%)
Sarcedo: Viviani 11, Camazzola 1, Oliviero 0, Battilotti 0, Chagas 23, Fumagalli 7, Pierini, Garzotto, Caracciolo 25, Meggiolaro 0, Merlini 0
Tiri da 2P 21/50 (42%) - Tiri da 3P 5/11 (45%) - Tiri Liberi 10/13 (77%)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri