SporTrentino.it
Legabasket A

Milano si assicura Datome, Sassari Kruslin

Milano ha ingaggiato con un contratto pluriennale Gigi Datome, che torna in Italia dopo sette stagioni tra NBA e Turchia. Si tratta del terzo giocatore, dopo Hines e Rodriguez e oltre a Ettore Messina, ad avere già vinto almeno un'Eurolega in carriera. Ora l'Olimpia si appresta ad annunciare il neocampione di Spagna Shavon Shields) e poi un'ala grande che salvo sorprese sarà Zach LeDay dello Zalgiris Kaunas: a quel punto il roster, non comprendendo il probabile partente Artura Gudaitis, sarà composto da quindici giocatori, tre per ogni ruolo, di cui nove stranieri e sette extracomunitari. In campionato il turnover sarà forzato per tre stranieri, di cui almeno uno extracomunitario, e nel momento in cui tutti saranno utilizzati non vi saranno altri visti disponibili se non uno extra per la sola Eurolega.
Sassari ha ufficializzato l'arrivo della guardia tiratrice croata Filip Kruslin, proveniente dagli sloveni dell'Olimpia Lubiana e già con Gianmarco Pozzecco quando nel 2016-17 il tecnico della Dinamo era vice in Croazia al Cedevita Zagabria. In salita invece la trattativa con l'ala lituana Eimandas Bendzius,ex Rytas Vilnius, che ha ritenuto troppo bassa l'offerta economica del club sardo e non pare intenzionata ad abbassare le pretese economiche. Intanto è stato ufficializzato l'accordo triennale, raggiunto già da diverse settimane, con l'ala grande estone di formazione italiana Kaspar Treier, che è stato prelevato da Ravenna.
La Fortitudo Bologna ha trovato il quarto esterno in una batteria di alto profilo con Banks, Aradori e Dellosto. Si tratta dello statunitense Todd Whiters, veterano di due stagioni di G-League, che ha accettato la proposta annuale del club emiliano rinunciando ai propositi, invero velleitari, di giocarsi le chance NBA con una escape dal contratto non concessa. Ora si attende la scadenza del 15 luglio per avere la certezza che Henry Sims non esca dal contratto, ma le chance di permanenza paiono in crescita e vi è moderato ottimismo di non dovere cercare un nuovo centro titolare.
Varese ha ufficializzato l'ingaggio di Luis Scola, che ha firmato un contratto 1+1 e giocherà un'ultima stagione per arrivare all'Olimpiade di Tokyo. Al suo fianco nel ruolo di centro, dopo il no di Ryan Luther che ha preferito il Darussafaka Istanbul, il g.m Conti ha optato per Anthony Morse: lo statunitense, sposato con una ragazza della zona e in attesa di passaporto italiano, ha firmato un contratto garantito fino al 30 novembre, e opzione di rinnovo per il club fino a giugno, che lo vedrà comunque in quota stranieri in quanto privo della formazione. Intanto l'Academy varesina si rinforza ulteriormente con l'arrivo della guardia Michael Scredy (1.85 m, 2005) proveniente da Milazzo.
Brescia ha ufficializzato l'arrivo in prestito da Milano della guardia Giordano Bortolani, al debutto nella massima serie dopo l'estensione quadriennale con l'Olimpia. Definita anche la trattativa con Christian Burns, che torna in forza al club lombardo dopo tre stagioni tra Cantù e Milano. Momentaneamente in stand-by le trattative per i due lunghi stranieri da quintetto, possibile invece che venga ceduto in prestito in A2 Tommaso Guariglia per non ridurlo al rango di dodicesimo.
Venezia ha ufficializzato il contratto 1+1 per Lorenzo D'Ercole, veterano alla quindicesima stagione di A e specializzato come elemento da allenamento pronto a tenere il campo all'occorrenza. Confermato anche il centro sloveno Gaspar Vidmar, che sarà una sorta di lungo di scorta cone accadde la scorsa stagione con Udanoh. Ora manca solo l'annuncio di Isaac Fotu e il roster della Reyer sarà al completo.
Cantù ha ingaggiato con contratto annuale il centro Sha’Markus Kennedy, uscito questa primavera da McNeese State. Si tratta del secondo extracomunitario sotto contratto con il club brianzolo, dopo Donte Thomas, che ora cerca un altro lungo straniero per completare un reparto in cui avrà spazio anche Jordan Bayehe.
Trieste ha trovato il centro titolare e a ore incasserà la firma dello statunitense Devonte Upson (2.05 m, 103 kg, 1993, Southeastern Louisiana ’15), lungo verticale, che nella scorsa stagione si è diviso tra i polacchi del Gdynia (20g, 7.7ppg, 3.9rpg, 1.0bpg) con cui ha disputato l’Eurocup e i francesi dello Strasburgo (1g, 8.0ppg, 2.0rpg, 2.0spg) con cui aveva firmato a inizio marzo.
Pesaro ha formulato un’offerta formale all’italo-argentino Ariel Filloy: al momento l’ex giocatore di Venezia, che aveva un contratto assai importante con la Reyer, ha ritenuto l’offerta troppo bassa sebbene la situazione tecnica fosse di suo gradimento; se le posizioni si avvicinassero l’affare potrebbe andare in porto, diversamente il giocatore guarderà al mercato spagnolo con la forte intenzione di un’esperienza in Liga ACB. Probabile il rinnovo per Simone Zanotti, la cui permanenza renderebbe ridondante la pista Filippo Baldi Rossi, sotto contratto fino al 2021 con la Virtus Bologna, per cui la Vuelle era pronta a un'offerta biennale.
Brindisi ha raggiunto l’accordo con l’ala grande Mattia Udom per cui si aspetta solo la risoluzione del contratto in essere con Verona per formalizzarne l’approdo in Puglia e il ritorno nella massima serie dopo la breve parentesi del 2013-14 a Siena. Intanto si seguono gli sviluppi sulla trattativa tra Filippo Baldi Rossi e Pesaro, evitando una potenzionale asta, ma restando all'erta in caso il giocatore resti sul mercato.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video