A2 femminile
venerdì 17 gennaio 2020
BASKET
L'Alperia Bolzano riposa, il punto del tecnico

Come accaduto all'andata nella seconda giornata di campionato l'Alperia Basket Club Bolzano osserva il turno di riposo, dettato dal numero dispari di squadre. Il momento giusto per trarre le prime valutazioni.
«Per quanto riguarda il nostro campionato, se ci avessero detto che ci saremmo giocati il quarto posto, qualcuno l'avrebbe preso per matto, quindi sicuramente è un risultato oltre le aspettative, di grande valore e prestigio. - dice Roberto Sacchi - È chiaro che resta il rammarico di aver solo sfiorato la partecipazione alla Coppa Italia, arrivando pari a Carugate con 18 punti, e questo soprattutto a causa dei due persi a Mantova, ma bisogna ricordare anche tutte le altre importanti vittorie con la consapevolezza di aver giocato tutte le gare, anche le più difficili, alla pari, comprese quelle contro le tre grandi (Moncalieri, Crema e Alpo). Ricordiamo anche di aver giocato ben 8 partite in trasferta, compreso lo scontro diretto a Carugate e di averne disputate in casa solo 6.
Rispetto alle previsioni di inizio stagione si confermano tre forze sopra tutte le altre, mentre appena dietro si pensava che a giocarsi il quarto posto ci sarebbero state Udine, Carugate e Castelnuovo. Il campionato ha invece dimostrato che a parte le prime tre, tutte le altre, escluse le ultime due (Marghera e Vicenza), possono ancora giocarsi tutte le posizioni dai play off ai play out. Si può vincere contro tutte, ma si può anche perdere contro tutte, lo dimostra la classifica con otto squadre, dalla quarta alla tredicesima, tutte racchiuse in sei punti di scarto.
Il nostro obiettivo, come era dall'inizio, rimane quello di provare a raggiungere i play off e per farlo sarà importante non lasciare punti per strada, soprattutto in casa cercando di vincere gli scontri diretti, perché sono partite che valgono doppio».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri