B femminile
venerdì 17 gennaio 2020
BASKET
La Cestistica torna fra le mura amiche per sfidare la Mestrina

Finalmente, dopo oltre un mese, la Cestistica Rivana Alto Garda sabato alle ore 20.30 torna a giocare davanti al pubblico di casa. Il PalaGarda, infatti, ospiterà la Pallacanestro femminile Mestrina, formazione che all’andata perse dalla rivane (62-64) al termine di un over time. Oggi, alla seconda giornata di ritorno, le due compagini sono appaiate in classifica (14 punti) ed entrambe possono recriminare per qualche punto di troppo lasciato per strada.
Coach Cuppone dispone di un roster caratterizzato da centimetri e peso sotto canestro, il collega Ferraglia, invece, può contare su una batteria di esterne che se in giornata rappresentano un reparto decisamente di categoria. Romanelli, centro di 30 anni, e Mario dovranno vedersela con la coppia di lunghe Herrera-Ceccato, con la prima attesa ad una prova convincente, mentre D’Avanzo (ancora assente Ferreyra) dovrà lottare in regia con la giovane Boaretto. La panchina veneta non è lunghissima, come quella rivana che ha lasciato andar via Prezzi (Belvedere Ravina, under 18), ma è squadra da rispettare. Sulla carta, quindi, il match in programma sabato sera è senza dubbio tutto da seguire, con entrambi i team desiderosi di rilanciarsi in un girone già segnato per il primo posto, di Bolzano, ma ancora in discussione almeno per il podio.
«Dopo un mese di “esilio” finalmente torniamo tra le mure amiche e affrontiamo la forte formazione del Mestrina. - dice Sergio Ferraglia - Squadra che probabilmente occupa una posizione in classifica che poco rispecchia il suo valore. Compagine fisicamente molto forte per noi molto difficile da affrontare anche perché paghiamo sia in termini di centimetri che di chili. Non dovremmo fare come l'andata nel quale ci siamo svegliati solo nell'ultimo quarto perché potrebbe essere troppo tardi. Ancora out Ferreyra e in settimana ci siamo confrontati sul perché in questo momento stiamo trovando difficoltà nell'espremirci ai nostri livelli e sono convinto che le ragazze offriranno una prova di valore».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri