Promozione maschile
domenica 16 dicembre 2018
BASKET
Fuga della capolista Paganella nel girone Gold
Sandro Botto
di Sandro Botto twitter

Settima giornata del girone d'andata del campionato Gold di Promozione, con la prima seria fuga da parte della capolista Paganella Lavis.

Nel testacoda fra la capolista Paganella Lavis e la neo promossa ed ultima in classifica Maia Merano, sono gli "squali di coach Perissinotto ad avere la meglio, vincendo per 98 a 70. Primo parziale che termina sul 29 a 20. A metà partita il match si attesta sul 48 a 42. Terzo parziale dove di pesano con mano le differenze fra le due formazioni e al suono della terza sirena il punteggio è di 80 a 51. Inutile il Q4, se non per la statistica. Le buone prove di Russo con 19 punti, Laudando con 18 e Ndiaye con 12, non salvano il Maia Merano dalla settima sconfitta di seguito.

Ma la capolista Paganella Lavis, festeggia due volte in questa giornata, soprattutto della concomitante sconfitta degli inseguitori Blue Bear A, che escono con le ossa rotte dal campo del Belvedere Ravina, con il punteggio di 43 a 40. Brutta prova, e nessun giocatore in luce, ma soprattutto capolista a 4 punti di distanza.

Balzo avanti della Virtus Alto Garda Jr, che fra le mura amiche vince contro il Villazzano per 60 a 58. Squadra della collina est di Trento che non trova ritmo e gioco e in classifica non è messa per niente bene, in penultima posizione.

Apecheronza Avio che perde terreno, uscendo sconfitta per 57 a 53 sul campo degli insidiosi Night Owls Trento, che centrano il terzo successo di seguito. Nelle fila della squadra di coach Caldara, bene Nadalini con 18 punti a referto.

Olimpia Bolzano corsara sul campo della nobile decaduta Bressanone, 69 a 82. Grande prova di cuore per Kantioler fra i padroni di casa, ben 38 punti a referto. In doppia cifra anche Vignudelli con 15. Fra i bolzanini, in luce Porfido con 21 punti, seguito da Bazzan con 19, Moretti e Josol entrambe a quota 12.

Il Gardolo Promo, vince il derby di Trento, andando a vincere per 50 a 56 contro il Tridentum, posizionandosi così nella parte sinistra della classifica, lasciando gli avversari invece nella parte meno nobile.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,593 sec.

Inserire almeno 4 caratteri