A2 femminile
venerdì 26 ottobre 2018
BASKET
Itas Alperia Bolzano impegnata contro un'altra big

Arriva a Bolzano la Parking Graf Crema, squadra che la scorsa stagione ha saputo giungere fino alla semifinale dei playoff e che anche quest’anno ha costruito un organico molto interessante. Ad un buon gruppo già di partenza, con in testa capitan Paola Caccialanza e Alice Nori, si sono aggiunte giocatrici importanti tra le quali Francesca Melchiori (ex Lucca A1) e Ivana Blazevic (ex Udine).
Le bolzanine dopo la bella prova di settimana scorsa ad Udine contro la Delser, vinta per 59 a 66, giocheranno insolitamente le prossime 4 partite tutte a Bolzano (3 in casa e una in “trasferta” contro la Pallacanestro Bz). Iniziando proprio con la palla a 2 di domani, sabato 27 ottobre, alle ore 20:30 al PalaMazzali di Viale Trieste.
«Nella sfida di sabato contro Crema affrontiamo una squadra di primissima fascia e secondo me una tra le tre più forti del campionato, insieme ad Alpo Verona e Costa Masnaga, tutte e tre ben costruite per tentare il salto di categoria. - spiega Roberto Sacchi - Sicuramente Crema se la giocherà fino in fondo con Costa, contro la quale ha perso la prima e unica partita (per 3 punti) e con Alpo. Questo però non ci deve far dimenticare quello che abbiamo fatto noi sabato ad Udine e il lavoro durante la settimana, non ci dobbiamo far assolutamente impaurire, non solo perché giochiamo in casa, ma perché anche in trasferta abbiamo già dimostrato di saper fare le cose fatte bene. Dobbiamo farlo convinte come a Udine, con un primo tempo da 41 punti, al quale però non può seguire un secondo da 20, perché con Crema non possiamo assolutamente permetterci di giocare solo per 20 minuti.
Loro hanno una squadra lunghissima, con 10 giocatrici esperte che possono tutte tenere ottimamente il campo, una squadra sicuramente diversa da quelle che abbiamo fino ad ora affrontato.
Hanno una batteria di piccole di primissimo ordine tutte pericolose anche da tre punti e una coppia di centri, Nori (54 punti e 19 rimbalzi, in 4 partite) e Blazevich (33 punti e 19 rimbalzi) di primissima fascia, con caratteristiche diverse rispetto ad altre lunghe fin qui già incontrate.
È chiaro che noi dobbiamo fare un passo in avanti anche rispetto ad Udine e provare a continuare il nostro percorso indipendentemente da chi ci troviamo di fronte.
Vale lo stesso discorso che ho fatto per Ponzano, dobbiamo pensare a noi e fare quello che proviamo durante la settimana e uscire dal campo sapendo di aver fatto tutto quello che potevamo fare.
Perché è vero che Crema è una grandissima squadra ma noi dobbiamo assolutamente pensare positivamente, giorno per giorno, di poter essere una buona squadra di avere buoni numeri e di continuare a dimostrarlo con continuità».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri