A2 femminile
venerdì 26 ottobre 2018
BASKET
Acciaierie Valbruna a caccia dei primi punti stagionali

Sfida tra neopromosse, sfida tra due squadre dalle storie simili.
Reduci entrambe da due stagioni memorabili, per Varese 30 vittorie su 29, per Bolzano invece uno storico 29 su 32. Oggi però, entrambe, vivono un presente amaro, ultime della classe nella nuova categoria.
Domani sera alle ore 20:30 ad Azzate, le Sisters si giocheranno un match delicatissimo. Saranno infatti ospiti della Pallacanestro Varese 95, in quello che si prospetta un incontro molto equilibrato e a nervi tesi, dove chi ne uscirà vincente avrà un vantaggio in chiave salvezza al termine della regular season.
Conquistata la A2 in modo trionfale, la formazione di coach Rizzi conta ben sette varesine, rinforzate dai nuovi arrivi estivi: in maglia SCS sono infatti sbarcate la 20enne pivot lituana (di formazione italiana) Smilte Petronyte – ex Ragusa e Orvieto, la 22enne esterna Arianna Beretta (cresciuta nel Geas), la più esperta Alessandra Visconti, lunga di 31 anni con un passato fatto anche di alcune stagioni in A1 ed infine Francesca Mistò, guardia dalle grandi doti tecniche ed atletiche, ex Costa Masnaga.
In casa lombarda una settimana a due facce, una brutta ed una bella notizia: le biancorosse perdono Cassani nell’ultima gara a Ponzano e, forse, dovranno fare a meno di lei a lungo causa un brutto infortunio al ginocchio. Nemmeno il tempo di ripartire che la società è corsa subito ai ripari e, in settimana, è approdata Laura Rossi per dare esperienza e rotazioni al comparto esterno. Solleva l’umore quindi l’arrivo della play/guardia, classe 1997, che vanta già cinque stagioni in A2, le ultime due delle quali a Carugate.
Nonostante un avvio incolore invece, Acciaierie Valbruna è mossa da una grande voglia di riscatto. L’anima delle Sisters è a caccia di un unico risultato per sbloccare finalmente la classifica: la vittoria e i primi due punti della stagione. Coach Pezzi potrà finalmente contare nel rientro di Daniela Hafner sotto le plance, dopo tre settimane ai box causa un brutto infortunio alla caviglia.
Pallacanestro Bolzano vede finalmente la luce al termine del tris probante di avvio stagione contro le migliori formazioni della classifica. Ma, se da una parte queste hanno smorzato l’entusiasmo in casa altoatesina, dall’altro hanno sicuramente forgiato il carattere delle Red Socks che sapranno così scendere in campo con la giusta testa ed aggressività.
Domani vincerà chi commetterà meno errori, chi avrà il sangue freddo e chi non si farà intimorire dalla posta in gioco. «Meritiamo di portarci a casa questa partita - commenta la regista Rossi - Nonostante le sconfitte i passi avanti sono evidenti, ora vogliamo concretizzare quanto di buono stiamo facendo, soprattutto durante la settimana. Guardiamo avanti con fiducia e domani dovremo essere affamate di vittoria: i due punti servono all’umore e a fare tornare il sereno. Ora che arrivano partite abbordabili non possiamo sbagliare e, domani, cercheremo di impattare subito forte, di tenere alta l’intensità e la fisicità per tutti i quaranta minuti».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri