A2 femminile
sabato 29 settembre 2018
BASKET
Esordio amaro per l’Itas Alperia Bolzano contro Castelnuovo

L’Itas Alperia Bolzano gioca alla pari contro una delle big del campionato e nonostante, tante troppe, palle perse (22 contro le 11 delle avversarie) a poco meno di 2 minuti dalla fine ha ancora in mano la palla del pareggio.
A caldo c’è rammarico per non aver giocato una partita al top delle possibilità, con giocatrici che hanno faticato oltremodo, d’altronde anche la settimana d’allenamento non era stata tra le più proficue e spesso è proprio così che accade.
A freddo però ci si rende anche conto di aver impegnato fino in fondo uno squadrone come Castelnuovo Scrivia e di avere comunque un ampio margine di miglioramento.
Due le giocatrici bolzanine in doppia cifra: Safy Fall con 19 punti e di Julita Bungaite in doppia doppia con 10 punti e ben 16 rimbalzi. Tre sul fronte Csstelnuovo Scrivia con: Irene Pieropan 22, Clara Salvini e Roberta Martelliano con 13.

La cronaca


Partite a rilento entrambe le squadre con un primo parziale esplorativo e concluso con il massimo vantaggio delle ospiti (10 - 21), il BCB ha iniziato a prendere le misure per avvicinarsi sempre più, andando così in spogliatoio, dopo un parziale di 22 a 15, sul 32 a 36.
Dopo 2 minuti dall’inizio del 3 periodo arriva per mano di Julita Bungaite il primo pareggio, come in perfetto equilibrio si chiude il terzo parziale 14 punti a testa per il 46 a 50.
Inizia l’ultimo quarto e dopo solo 2 minuti uno scontro fortuito sotto canestro, fa pensare ad un infortunio di Giovanna Cela, che però dopo alcuni minuti di spavento si rialza e resta comunque precauzionalmente in panchina per il resto della partita. Pochi minuti dopo a 6:40 esce anche Elisa Mancabelli per il quinto fallo. Le speranze si affievoliscono ma a 2 minuti dalla fine una bomba di Ilaria Ruocco riapre i giochi, portando il Basket Club sotto di un solo canestro (-3). Nuovamente palle perse per le ragazze di coach Sacchi e una buona mira dalla lunetta da parte delle piemontesi e la prima partita sfuma così.
Onore sicuramente a Castelnuovo e ai numerosissimi tifosi a seguito, ed un incoraggiamento alle ragazze bolzanine perché la strada intrapresa è quella giusta, anche se non ci si può concedere distrazioni.

Il commento di Roberto Sacchi


«Peccato, perché è proprio sui particolari che avevamo provato in settimana che ci siamo cascate e anche alla fine quando mancava un soffio non siamo riuscite a prenderle, facendo delle cavolate in attacco che ci sono costate care. Lo sapevamo che loro a livello di esperienza avevano qualcosa più di noi, però considerato che questa è una delle squadre decretata a giocarsi i play off e andare in A1 e noi facendo spesso il contrario di quello che avremmo dovuto fare siamo arrivate ad un tiro, significa che non dobbiamo demoralizzarci. Sabato abbiamo una trasferta proibitiva (ad Alpo Verona) e non avremo quindi nulla da perdere. Il lavoro grosso però dobbiamo farlo in settimana».

Il tabellino
ITAS ALPERIA BOLZANO - AUTOSPEDD CASTELNUOVO 55-61 (10-21, 32-36, 46-50, 55-61)
Itas Alperia Bolzano: Servillo M.4, Mancabelli E. 7, Cela X 1, Fall 19, Zambarda E., Ruocco I. 6, Desaler A. , Pobitzer A. 2, Bungaite J. 10, Villarini C. 6, Gualtieri E. Ne, Bernardoni A. ne. Allenatore: Roberto Sacchi
Autospeed Castelnuovo Scrivia: Canova S.3, Repetto M., Corradini L. 4, Martelliano R. 13, Colli C. Ne, Serpellini C. Ne, Colli C. 6, Bernetti F., Quintiero N. Ne, Salvini C. 13, Stoiedin A., Pieropan I. 22. Allenatore: Fabio Pozzi
Arbitri: Marzulli, Consonni.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri