B femminile
domenica 27 maggio 2018
BASKET
La Pallacanestro Bolzano conquista la serie A2

Giornata memorabile, quella di domenica 27 maggio, per la Pallacanestro Bolzano. Dopo oltre 9 mesi di lungo e difficile cammino, prima in campionato e poi nei playoff, le Sisters hanno conquistato la promozione in serie A2 vincendo anche la seconda partita di finale contro Parma.

La cronaca


Alle parmensi mancavano all'appello 15 punti, il passivo accumulato a Bolzano, tutti da recuperare subito per imprimere poi uno strappo deciso alla gara e tentare di sfruttare al meglio l'importante fattore campo. Ma le Sisters erano state marchiate a fuoco nella semifinale ad Ancona, dove videro la dote di ben 14 punti di vantaggio bruciata nel breve volgere di pochi minuti, dovendo ricominciare tutto daccapo, fortunatamente con successo. Ecco, Coach Pezzi nel piano partita aveva chiesto uno sforzo importante: quello di partire subito fortissimo per ammazzare l'incontro e spegnere la carica delle agguerrite gialloblù locali. L'ordine è stato recepito al meglio e sin dalle prime battute Bolzano è partita con concentrazione e fluidità nel gioco. L'ermetica difesa a zona ha rallentato il gioco avversario e una Gottardi MVP dell'incontro ha bombardato il canestro avversario (primo quarto da 10 punti per lei) spegnendo la carica avversaria. Il primo quarto finisce con un importante 14-23, segnale che le Sisters non vogliono speculare sulla differenza punti, ma vogliono solo vincere ed espugnare il Palaciti. Il parziale, sommato a quello della gara di andata inchiodava le parmensi ad un demoralizzante -24. Nel secondo quarto la difesa delle ospiti continua ad esercitare una grande pressione sulle tiratrici avversarie, che devono cercare conclusioni ad alto coefficiente di difficoltà. La fine del secondo quarto segna una leggera ripresa delle Tigers, che con classe castigano i pochissimi errori della difesa bolzanina. 28-35 il punteggio all'intervallo, momento utile per ritemprarsi da un caldo afoso ed oppressivo.
Al rientro in campo Bolzano cambia difesa e per Parma le difficoltà aumentano. Solo 7 i punti realizzati da Vaccari e Co. mentre Bolzano con sagacia effettua molte rotazioni, indispensabili visto il gran caldo. Alla fine del terzo quarto 35 i punti segnati dalle Tigers e 45 dalle Sisters. Il vantaggio è importante, tale da indurre la panchina ospite a gestire tutte le conclusioni rallentando il ritmo. I minuti finali sono una formalità e la vittoria giunge a coronamento di una grande gara. Al suono della sirena abbraccio alle sportivissime avversarie, dure ma corrette e gioia che finalmente avvolge e coinvolge staff e giocatrici di Bolzano, dominatrici dei playoff con 4 vittorie in altrettanti incontri.
Per Parma, bloccato il pericoloso terminale offensivo Dyana Accini, guardia dal tiro perfetto, ci ha pensato l'ala Monica Vaccari ad illuminare il gioco parmense ed a tener viva la speranza quantomeno di aggiudicarsi, seppur di qualche punto, la gara di ritorno. Buona anche la prova del play Petrilli, sempre pronto nel costruire e talvolta concludere le azioni.
Per Bolzano sontuoso primo tempo di Alessandra Gottardi (13 punti), MVP della gara. Peccato che un colpo al ginocchio non le abbia consentito di terminare l'incontro. Menzione per la straordinaria prova di Benedetta Consorti, che ha dominato il pitturato bolzanino e per Nadia Mossong, incontenibile nelle conclusioni e motore dell'attacco biancorosso.

Le dichiarazioni


«Il nostro primo quarto perfetto ha posto le avversarie in una posizione molto difficile. - afferma Sandro Pezzi - Sotto di ben 25 punti (15 + 10) e bloccate dalla nostra difesa, una delle migliori del campionato, le parmensi si sono scoraggiate. Hanno cercato di rimontare, ma il nostro assetto era difficilmente perforabile. Complimenti alle mie atlete, avevo chiesto di essere scoglio nella tempesta che le avversarie avrebbero scatenato, ma in realtà l'inferno lo abbiamo scatenato noi con un grande inizio, che virtualmente ha chiuso il discorso promozione. Onore alle Tigers, avversarie corrette e tecnicamente validissime. Ma la nostra voglia di raggiungere un grande risultato era troppo grande».
Grandi festeggiamenti per la promozione, con la gioia di avere nuovamente compagne di viaggio nella prossima stagione di A le avversarie di Ponzano, anch'esse promosse alla serie superiore e dispiacere per l'impresa, solo sfiorata, di Riva e Muggia. Poi un meritato periodo di riposo, al termine di un campionato iniziato ai primi di settembre e concluso dopo ben 32 incontri.


Il tabellino

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri