A3 femminile
lunedì 23 febbraio 2015
BASKET
Serata nera per il Basket Club Bolzano contro Udine

Doveva essere la partita del riscatto, dopo la poco convincente prestazione di sette giorni prima contro il Bologna ed invece il Basket Club Bolzano Finstral AEW è incappato in una serata più nera della precedente, uscendo sconfitta per 43-67. Ancora prima di entrare in campo sulle ragazze bolzanine pesavano due infauste notizie: l’inaspettata vittoria del Bologna sul Pordenone e il persistere dell’influenza, che per tutta la settimana aveva tenuto lontano dal parquet il capitano Elizabeth Ribeiro Da Silva, che sedeva in panchina più per onor di firma che per portare il proprio contributo in campo.
Partite subito malissimo con una percentuale di tiro da lasciare increduli e con poca convinzione, le padrone di casa si sono subito fatte sorprendere dalle ospiti della Delser Udine che a differenza sono apparse convinte e aggressive.
I parziali dei primi due tempi non lasciano peraltro spazio a molti commenti, 8 a 22 e 6 a 10. Poco altro da aggiungere anche al rientro dalla pausa lunga, la sferzata d’orgoglio che tutti ci aspettavamo non è arrivata. Ancora tanti ferri e pochi canestri (12 su 42 da 2 e 3 su 17 da 3), con le sole Schwienbacher (18) e Fall (13) in doppia cifra, lasciando altre 5 compagne a spartirsi i 12 punti restanti.
Insomma una serata veramente nera al tiro e una partita completamente sbagliata dall’inizio alla fine, con il gioco sempre saldamente in mano alle friulane.
La strada che il Basket Club Bolzano Finstral AEW si era fino ad ora spianato, per arrivare seconda alla fine del campionato, ora è altamente compromessa ma non ancora smarrita, le ragazze dovranno e potranno trovare le motivazioni e la forza che le hanno condotte ad essere fin qui sempre nella parte alta del campionato.
Nel prestagione, si era partiti un po’ in sordina senza i clamori della cronaca, come invece era toccato ad altre compagini, apparentemente più accreditate e che fino a questo punto della stagione hanno faticato a mantenere quanto promesso. Teniamo quindi ben presente il tanto lavoro fatto e il buon gioco dimostrato, il campionato non è ancora finito.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,359 sec.

Inserire almeno 4 caratteri