A3 femminile
domenica 25 gennaio 2015
BASKET
Il Basket Club Bolzano si qualifica per la Final Eight

Alla vigilia della partita la preoccupazione in casa del BCB era tanta, si sapeva che l’ultima gara della fase regolare sarebbe stata decisiva per aggiudicarsi non solo due punti importanti per la classifica, ma anche uno scontro diretto per avere la certezza di accedere alle Final Eight. A far visita alle bolzanine si presentava il forte Bologna, pensato e creato ad inizio stagione, con l’obiettivo principale del salto di categoria in A2. Faccia a faccia quindi tra due squadre che fino a ieri sera non solo dividevano il secondo posto in classifica ma anche due compagini intenzionate a raggiungere la vittoria per assicurarsi il posto tra le migliori 8 della categoria, che tra fine marzo e inizio aprile si giocheranno la finale di Coppa Italia.
Massima concentrazione fin dalla palla a due e nessuna distrazione concessa, le bolzanine partono con un 4-0, ma una bomba di Zanoli, la giocatrice più pericolosa del Bologna, accorcia subito le distanze.
Il primo tempo continua sul filo della quasi parità, ma con il BCB sempre davanti (18-16).
Gli altri parziali, anche se tutti vinti dalle padrone di casa, vedono due squadre di buon livello affrontarsi a viso aperto, con Bologna che si affida forse un po’ troppo spesso ad azioni individuali, contrapposto ad un Basket Club Bolzano Finstral Aew unito, con giocatrici che costantemente si sono cercate e aiutate.
Un collettivo che come accaduto nell’ultima partita giocata ad Udine, può fregiarsi delle sue punte di diamante ma che risulta sempre più coeso fuori e dentro al campo.
Ben 4 giocatrici in doppia cifra che hanno ripetutamente bombardato il canestro avversario, tra i quali spiccano i 22 punti di Elena Zambarda, ma anche i 10 rimbalzi conquistati da Alexia Desaler e la difesa asfissiante di Licia Schwienbacher che quando in marcatura sulla Zanoli, le ha reso la vita impossibile.
Conoscendo l’andamento delle precedenti partite del Bologna i tecnici Bazzan e Viale, temevano soprattutto l’ultimo quarto, nel quale le felsinee hanno sempre accelerato i ritmi riuscendo a stordire le avversarie oramai a corto di energie.
Ieri sera non è stato così perché le bolzanine sono riuscite a dettare il ritmo di gioco per tutta la partita e nell’ultimo parziale a non cadere nella trappola dei raddoppi, giocando sempre concentrate e costringendo le bolognesi sempre a rincorrere e di conseguenza a commettere qualche errore di troppo: 70-59 il risultato finale.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,938 sec.

Inserire almeno 4 caratteri