Divisione Nazionale C
martedì 16 dicembre 2014
BASKET
Caorle si affida agli esterni, Piani sconfitti a testa alta

Altro che meteore, i Piani ci sono e fanno sul serio. Questo il segnale forte e chiaro che i pianisti hanno mandato dal campo del Santa Margherita di Caorle domenica dopo 40 minuti di buon livello contro una squadra che sapevamo essere in buona condizione. Non si tratta solo di “cura Darby” o di “talento femminile”, ma di buona lena e di un gruppo che vuole finalmente tornare a vedere la luce e pensare solo a giocare a basket. 
Purtroppo non sono bastati gli sforzi, i bolzanini chiudono l’incontro sotto di 6 punti (75-69), ma la gara è stata giocata in equilibrio dall’inizio alla fine. A ogni mini-break dei padroni di casa, corrisponde una reazione dei bianco-blu che li tiene attaccati nel punteggio: i veneti partono 7-0 dopo la palla a due, Darby (26 punti e 7 rimbalzi) e Tiribello (18 punti e 7 rimbalzi) prendono sottobraccio i compagni, ristabilendo subito ordine ed equilibrio. Mancano 2 minuti alla fine del quarto che Tiribello mette a segno il canestro del +10. I meccanismi sembrano ben oleati sia in attacco che in difesa e la partita corre via: i pianisti chiudono la prima frazione in vantaggio 6-18. Nel 2° quarto però Matteo Maestrello sfodera perle come se stesse rispolverando l’album dei ricordi, in forma come quando giocava ancora alla Virtus Bologna, ed è qui che iniziano i guai per i bolzanini: in meno di 3 azioni, infligge da solo un parziale di 5-0, riportando i suoi in partita. Darby prova ad attaccare il ferro, cercando tiri ad alta percentuale, ma gli arbitri sembrano non vedere i contatti, almeno non sotto il ferro pianista e qualche errore di troppo al tiro aggrava la situazione. Non solo i Piani non riescono a subire fallo, ma le poche volte che vanno in lunetta, litigano con il ferro e la situazione si complica ancora di più. Tiribello torna in auge con una tripla che accorcia le distanze sul 18-25, ma Pagotto sale in cattedra e rispinge giù gli ospiti: il match si rivela equilibrato, combattuto punto a punto fino al 29 pari di metà gara.
0-0 si riparte: ancora 20 minuti tutti da giocare. Qualche mese fa, forse, questo sarebbe sembrato un evento più unico che raro, invece oggi i Piani ci sono, ci sono eccome. Purtroppo, la linea arbitrale procede a senso unico e i bolzanini dopo 25 minuti di gara sono pieni di falli (Somvi e Sipala sono costretti alle rotazioni forzate), dalla panca serve una magia con le risorse a disposizione. Sul fronte opposto Pagotto (21), Maestrello (19) e Zanatta (11) non perdonano e la coach è costretta a tirare il collo ai più esperti: Darby, Tiribello e Gotti (9 punti e 5 rimbalzi) non abbandonano mai il campo. Mancano ancora 10 minuti e il tabellone mostra 48 – 43 per i padroni di casa. La serata poco favorevole dalla lunetta e la stanchezza giocano contro i pianisti che a 6 minuti dalla fine iniziano a soffrire. Maestrello conduce i suoi al sorpasso fino al 63-50. Ma i pianisti hanno ancora una carta da giocare: la motivazione. In quattro e quattr’otto Sipala e Tiribello inziano a segnare da fuori, poi ci pensa Trenti a segnare il canestro del -3. Mancano 2 minuti e mezzo e Tiribello ancora dai liberi porta i suoi sotto di 1 (63-62). C’è bisogno di guadagnare tempo, così coach Fiorani chiede ai suoi il fallo sistematico. I ragazzi eseguono l’ordine e riescono a evitare il fallo su Maestrello, è la volta di Pagotto che si mantiene lucido e non sbaglia un colpo dalla lunetta, segnando 7 liberi su 9 nell’ultimo minuto. Caorle vince sul finale 75-69, ma i Piani non hanno niente da recriminare, se non qualche contatto dubbioso sotto le plance e l’8 su 15 dalla lunetta, rispetto ai 25 su 32 degli avversari. 
Coach Fiorani si dice soddisfatta della prova dei ragazzi, limitata fin da subito nelle rotazioni a causa dei falli: -«Abbiamo faticato nella marcature sugli esterni, soffrendo la loro esperienza e la loro precisione. Peccato, perché potevamo farcela. Perdere così non significa affatto uscire sconfitti, ma maturare la convinzione che possiamo giocarcela con tutti, senza paura!».




Il prossimo weekend i pianisti saluteranno il 2014 con una gara molto difficile, sarà ospite la temibile formazione della Falconstar Monfalcone, prima della classe, vincente anche questo fine settimana contro la Orange 1 Bassano.




Tabellino
Santa Margherita Caorle  - US Piani Electrogroup Tec 75-69 (6-18;29-29;48-43)
CAORLE: Pagotto 21, Rizzetto 2, Cucchi 2, Maestrello 19, Vorzillo 7, Contessa 7, Valesin, Zanatta 11, Varrone 6, Formasier. All.re Longhin
US PIANI: Tiribello 18, Gotti 9, Darby 26, Sipala 5, Somvi 5, Lazzeri, Dolzan, Trenti 6, D’Alessandro, Braghin. All.ri Fiorani, Bettoni
Tiri Liberi: Caorle 25/32; Piani 8/15
Tiri da 3 pt: Caorle 6/14; Piani 5/25
SERIE C-Girone C? 11ª Giornata:? Calligaris Csb Corno-Pall. Montebelluna 74-68? Rucker Sanve-Pall. Vis Spilimbergo 83-73 ?S. Margherita Caorle-Piani Electrogroup Tec 75-69?Broetto Costruzioni Padova-Petrarca Padova 57-58? Falconstar Basket-Ardita Gorizia 97-72? Orange1 Bassano-Banca Popolare Vicenza 65-68?Gemini Mestre-Coe Oderzo 85-47.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,719 sec.

Inserire almeno 4 caratteri