SporTrentino.it
Varie

Trentino Basket Cup, le avversarie: la scheda di Israele

Inizia il conto alla rovescia per la Trentino Basket Cup: dopo la conferenza stampa di presentazione di ieri presso la Sala Rombo di Trentino Sviluppo a cui hanno preso parte Andrea Bargnani e Marco Belinelli, la macchina organizzativa di questa tre giorni di grande basket (PalaTrento 7-9 agosto) sta procedendo per offrire agli Azzurri il contesto giusto per un torneo che metterà di fronte per tre giorni quattro nazionali che a settembre si ritroveranno in Slovenia per il campionato Europeo. Il torneo, organizzato dal Comune di Trento, Trentino Sviluppo-Divisione Turismo e Promozione, ApT Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi, Asis e Aquila Basket, rappresenta dunque un buonissimo banco di prova per gli Azzurri che dovranno verificare i primi obiettivi su cui ha lavorato coach Pianigiani in queste settimane di ritiro a Folgaria. Nei prossimi giorni arriveranno nel capoluogo trentino tutte le squadre partecipanti: tra queste anche Israele che porterà con sé anche un giocatore NBA, probabilmente l’unico della competizione oltre ai nostri Bargnani, Belinelli e Datome. Infatti uno dei grandi attesi della manifestazione, ossia Marcin Gortat, ha dovuto lasciare il ritiro della Nazionale Polacca per fare ritorno negli USA per delle cure e si riaggregherà ai propri compagni solo in un secondo momento. Quest’assenza non toglie nulla però alla competitività del torneo, anche perché tutte e tre le formazioni che affronteranno l’Italia possono contare su roster ampi e di valore. Israele, che l’Italia affronterà nella seconda giornata, ossia giovedì 8 agosto alle ore 20.30, può contare su Omri Casspi, ala di 204 cm degli Houston Rockets. Il giocatore 24enne, quattro stagioni NBA alle spalle, arriva da una stagione non positiva a Cleveland dove ha segnato 4 punti di media con 2.7 rimbalzi in 11’. Nella sua stagione da rookie, nel 2009/10, aveva subito impattato bene con il basket d’oltreoceano segnando oltre 10 punti di media con la maglia dei Sacramento Kings. Come per gli altri giocatori NBA presenti al torneo, l’estate è stata un’occasione di cambiamento: infatti, da Cleveland Casspi è passato agli Houston Rockets. La nazionale guidata in panchina da coach Arie Shivek non potrà invece contare sull’altro giocatore israeliano approdato nell’NBA proprio quest’estate a Dallas, ossia Gal Mekel. Israele punterà quindi sul blocco di giocatori del Maccabi Tel Aviv: in primis su Lior Eliyahu, ala di 206 cm, 7.3 punti di media in Eurolega, e il play Yogev Ohayon, 26 anni, 7.2 di media in Eurolega. Tra i giocatori conosciuti spicca il nome di Alex Tyus, centro di 205, nell’ultima stagione a Cantù con 9.4 punti e 6.3 rimbalzi di media, giocatore di grandi doti atletiche che senza dubbio entusiasmerà il PalaTrento.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,797 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video