A1 femminile
lunedì 13 febbraio 2006
BASKET
Taranto in palla, Bolzano a secco

Cancellare Napoli. Era questo l'imperativo in casa Lenzi Profexional dopo la pesante sconfitta nell?ultima giornata di campionato. Le ragazze di Piero Pasini dovevano presentarsi questa sera al Palazzetto di V.le Trieste pronte a vendere cara la pelle e, perché no, ad approfittare anche delle difficoltà delle pugliesi, reduci dall?inaspettata sconfitta di Vicenza e che sono salite a Bolzano in piena situazione d'emergenza, senza due elementi del quintetto, Micelle Greco e la stella Sheryl Swoopes, e con Alice Pedrazzi a mezzo servizio per un infortunio alla caviglia.
Così non è stato. E? arrivata l?ennesima sconfitta, il gioco è stato assolutamente discontinuo, è mancata la coesione di squadra e quella giusta dose di cattiveria agonistica che ci aveva portato alla vittoria con Viterbo e Cavezzo. Non è bastata la prova di Jackie Moore in campo 40? malgrado il ginocchio malconcio a dare la carica alle biancorosse.
La cronaca: coach Pasini si affida al quintetto iniziale Mazzali, Buzzanca, Erceg, Aziz e Moore, replica Corno con Costalunga, Franchetti, Tassara, Bjelica e Phillips.
Partenza lanciata delle pugliesi che in meno di 3 minuti si portano sul 12 a 4 con due triple consecutive (Bjelica e Tassara) ed a 4 punti di Phillips che inizia subito a far sentire il suo peso sotto canestro. Time out immediato di Pasini per dare la sveglia a Mazzali & C. che, dopo qualche sprazzo di bel gioco, impattano a quota 16 grazie soprattutto ad Aziz autrice di 7 punti (gli unici della sua deludente partita). Sarà l?ultima parità della partita. Il primo quarto si conclude, dopo alcuni cambi Lazzari per Buzzanca e Ciech per Aziz, con punteggio altalenante, 23 a 19 per Taranto.
All?inizio del secondo quarto sale in cattedra per la Cras Taranto la serba Milka Bjelica che con 14 punti (2 su 2 da 3 punti) in 5 minuti apre un divario che si rivelerà poi incolmabile, portando il punteggio sul 39 a 24. Le biancorosse cercano di resistere schierandosi a zona, alternando le giocatrici a disposizione (Boki Erceg evanescente) ma le uniche ad andare a segno sono Moore e Mazzali (11 punti per la capitana, tutti nel 2°quarto). Corno schiera anche Pedrazzi per dare qualche minuto di riposo a Phillips (22 punti e 16 rimbalzi per lei al termine) e Taranto, in controllo assoluto dell?incontro, con due triple ed un gioco da tre punti della capitana Franchetti arriva all?intervallo lungo in vantaggio 52 a 39.
L?incontro sembra deciso, non si vede come si possa rientrare in partita. Dopo il riposo le squadre entrano in campo un po? nervose ed al terzo minuto Phillips e Bjelica sono gravate di 3 falli. Il Lenzi Profexional rimane a zona e complice qualche errore di tiro delle avversarie si porta a - 9 con la solita Moore, Lazzari e Buzzanca (primi punti della partita al 3? del terzo quarto), ma spreca falli ed esaurisce velocemente il bonus consentendo alle ragazze di Corno di andare ben 12 volte a tirare dalla lunetta (con 8 centri) e portarsi a +17 all? 8?. Malgrado il 4° fallo di Bjelica la Pasta Ambra chiude il terzo quarto a +15 (71 - 56).
Ultimo quarto, Bolzano sempre a zona, ma continua a perdere stupidamente parecchi palloni ed a sbagliare dalla media e lunga distanza, Taranto inizia a controllare il cronometro, concede qualche iniziativa in contropiede a Buzzanca e può permettersi di perdere per 5 falli Bjelica (24 punti ed eccellenti % al tiro) a metà del quarto senza particolari patemi d?animo, ci pensano infatti capitan Franchetti e Tari Phillips (loro tutti i punti del quarto) a tenere a distanza le biancorosse ed a chiudere la partita sull? 83 a 69.
Coach Aldo Corno aveva chiesto alla sua squadra una prestazione di carattere: "dovremo giocare alla morte, come se fosse una gara da playoff? ", dichiarava alla vigilia e le sue ragazze hanno risposto alla grande, superando le sventure e venendo, purtroppo per noi, facilmente a capo di una partita che sulla carta si presentava tutt?altro che facile.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri