Divisione Nazionale B
domenica 10 ottobre 2010
BASKET
La Manica finisce ancora ko, si dimette coach Signorelli

Terzo ko di fila e Signorelli lascia. Non sarà più l'allenatore della Manica Rovereto. Dopo la sconfitta di ieri sera 70-78 contro Marostica è giunta la doccia fredda: il tecnico uruguaiano per motivi familiari ha deciso di interrompere il rapporto con la società lagarina e di tornare in Sudamerica. Al suo posto il presidente Fiorito e la dirigenza lagarina hanno in cima alla lista dei papabili sostituti quel Alessandro Guidi che fu allenatore di Ravenna. Una situazione non facile, insomma, in casa Manica.

MANICA ROVERETO – ZEPA MAROSTICA 70-78
Il tabellino completo nel match lo trovate nella sezione “Campionati”, cliccando sul primo tasto a sinistra nella riga corrispondente al campionato desiderato e quindi sul risultato del match.


Avvio di stagione davvero complicato per la Manica Rovereto. Sia per quanto si vede in campo, dove agonismo ed intensità ci sono ma ogni tanto nelle fasi cruciali della partita si manca un po' di lucidità. Sia per quanto accade fuori, con Signorelli alle prese con una lunga sfilza di infortunati. Out, infatti, Buscaino così come Polonara e Paissan, in campo così ci va un quintetto inedito con Zanus Fortes, Pedalà, Nicoli, Gabellieri e Fumagalli ma di fatto i giocatori a disposizione sono solo 6. Dura senza praticamente poter fare cambi tenere il ritmo di una squadra tosta e coriacea come Marostica, che ha trovato nel trio Campiello, Benassi e D'Affuso i propri punti di forza. Eppure nonostante tutti questi problemi il match è spesso e volentieri combattuto, tirato, il massimo vantaggio degli ospiti vicentini in via Piomarta non raggiunge mai la doppia cifra. Il primo quarto, quello delle tante energie da spendere, vede i lagarini partire forte (Zanus Fortes segna il 14-12) ma al primo mini-riposo con una buona precisione nel tiro da tre punti i veneti tornano avanti (15-18). Stesso copione nel secondo quarto, con Marostica che prima allunga (18-26) e poi vede riavvicinarsi i ragazzi di Signorelli (39-41 all'intervallo). Zanus Fortes e Gabellieri si caricano sulle spalle il peso del quintetto lagarino, loro i punti più pesanti anche in avvio di una terza frazione nella quale si comincia a fare il conto con i falli e da 3 Marostica tiene una ottima precisione. Meno 7, meno 5, meno 9... il divario resta sempre in questa forbice. Fino al 67-70 tutto sembrava ancora possibile, finché un fallo tecnico fischiato alla panchina roveretana è la mazzata che chiude i giochi dando a Marostica i punti decisivi nel finale. E dopo il match le dimissioni di Signorelli: per la Manica parte la caccia al nuovo allenatore.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Inserire almeno 4 caratteri