SporTrentino.it
A2 femminile

Il Brixia passa a Bolzano per 66-82

Il ciclo di tre gare in una settimana, che ha dovuto affrontare la Pallacanestro Bolzano dopo il rientro all'attività, si è chiuso ieri con la sconfitta casalinga maturata contro le bresciane del Brixia (66-82). Entrambe le squadre hanno approcciato l'impegno nella maniera giusta, mettendo in campo impegno e vigoria fisica, ma le altoatesine hanno faticato molto a tenere il ritmo imposto dalle ospiti.

La cronaca

Parte subito a mille la squadra lombarda, che alterna difesa individuale e zona 3-2. Bolzano sviluppa buone azioni sul perimetro, ma le conclusioni a canestro sono abbastanza approssimative. Il primo quarto termina 11-18 con il centro francese delle bresciane Turmel sugli scudi per alcune ottime conclusioni da sotto. Non replica la straniera di Bolzano Kuijt, afflitta da uno stiramento, che ne condizionerà in maniera importante il rendimento per tutta la gara.
Il secondo quarto vede Bolzano decisa nel tentare un riavvicinamento che ha quasi successo, arrivando a -6 al 19'. Purtroppo un paio di ingenuità ed un canestro a filo di sirena per Brescia, frutto di un ottimo press a 10 secondi dalla fine, sigillano la prima parte della gara sul 27-38.
I propositi delle Sisters negli spogliatoi sono buoni, ma si scontrano con l'ottimo terzo quarto delle ospiti che invece di rallentare il ritmo della gara imprimono decise accelerazioni con Olajide e Zanardi, aumentando il vantaggio in termini più che rassicuranti (44-64).
L'ultimo quarto vede un risveglio di Bolzano, che, con una dimostrazione di orgoglio, vince l'ultima frazione per 22-18. La gara termina con il decimo successo consecutivo per le orobiche, che si confermano meritatamente in testa alla classifica.
Sono squadra in ottima forma, con una spiccata propensione offensiva e con una panchina profonda che consente di sviluppare un ritmo elevato all'interno di ogni partita. Bolzano gioca a tratti, passa da buone azioni di gioco ad errori evitabili, alterna buone conclusioni a tiri estranei allo sviluppo del gioco, pare ancora una squadra in via di definizione, alla quale manca una continuità di certo non favorita dalle continue interruzioni che questa difficile stagione sembra proporre.
Parlando di profili individuali che si sono distinti in questa gara ed identificandone tre per ogni squadra, pensiamo di evidenziare per Brescia la lunga Turmel, ottima sotto canestro e bloccata nella prestazione al termine del terzo quarto per una distorsione alla caviglia, alla quale affianchiamo la giovane Zanardi, che ha segnato quando serviva e una brillante Olajide, precisa nel tiro e vitale nella lotta ai rimbalzi. Per Bolzano sono parse in ripresa le esterne, che oltre ad un buon lavoro difensivo hanno iniziato un percorso di miglioramento aumentando la loro confidenza con il canestro. Assentato (13), Bonvecchio (11) e Piermattei (13) sono andate in doppia cifra e questo è per loro un ottimo segnale di fiducia in vista delle prossime gare.

Le dichiarazioni

«Inizio gara difficile con un attacco impreciso. - dice Sandro Pezzi - Secondo quarto buono, con un minuto finale che ha rovinato il nostro tentativo di rimonta, terzo quarto opaco, ultimo quarto in forte ripresa, con parziale a nostro favore. Prestazione altalenante quindi, troppo poco per impensierire la capolista. Ho visto qualche progresso sia in attacco che in difesa. Peccato aver giocato virtualmente senza Karin Kuijt , a causa di un risentimento inguinale che l' ha limitata. Le nostre avversarie avrebbero meritato una sua grande prestazione.
Il mese di gennaio ci propone cinque trasferte consecutive, che fanno mettere in dubbio il regolare svolgersi della nostra competizione e del campionato stesso. Abbiamo due trasferte in Sardegna, una lunga trasferta ad Umbertide, una a Firenze ed una in Sicilia. Purtroppo non è presente alcuna alternanza con gare da disputare in casa. Cercheremo di dare il meglio di noi stessi e di rendere difficile la vita alle nostre avversarie. Questo per noi è un mese decisivo».

Il tabellino

Acciaierie Valbruna Bolzano - RMB Brixia Basket 66-82 (11-18, 27-38, 44-64, 66-82)
ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO: Pezzi NE, Luppi, Kuijt* 9 (3/6 da 3), Chiabotto 7 (2/5, 1/1), Piermattei* 13 (4/7, 1/2), Fabbricini 4 (2/4 da 2), Bonvecchio 11 (2/6, 2/2), Assentato* 13 (6/9, 0/1), Hafner* 2 (0/1 da 3), Marcello, Villarini* 7 (3/7 da 2). Allenatore: Pezzi A.
Tiri da 2: 19/41 - Tiri da 3: 7/13 - Tiri Liberi: 7/11 - Rimbalzi: 28 5+23 (Hafner 7) - Assist: 1 (Piermattei 1) - Palle Recuperate: 3 (Chiabotto 1) - Palle Perse: 15 (Piermattei 3)
RMB BRIXIA BASKET: Olajide 14 (5/10, 1/2), Sozzi NE, Tomasoni 4 (2/3, 0/1), Zanardi* 16 (3/6, 1/4), Tomasoni 10 (2/4, 2/4), De Cristofaro* 13 (2/3, 3/3), Bonomi* 8 (0/8, 2/4), Pintossi, Faroni, Coccoli 2 (1/1 da 2), Rainis* 3 (1/5 da 2), Turmel* 12 (5/6 da 2). Allenatore: Zanardi S.
Tiri da 2: 21/46 - Tiri da 3: 9/19 - Tiri Liberi: 13/20 - Rimbalzi: 39 14+25 (Zanardi 13) - Assist: 2 (Bonomi 2) - Palle Recuperate: 8 (Rainis 3) - Palle Perse: 12 (Squadra 2)
Arbitri: Rizzi A., Bortolotto G.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video