SporTrentino.it
Legabasket A

La Virtus Roma non salda e scompare: Serie A con 15 squadre

Come paventato dai più il presidente della Virtus Roma Claudio Toti, da 20 anni proprietario del club già campione d'Italia e d'Europa, ha rinunciato a pagare la rata FIP di 35mila euro, che avrebbe dovuto saldare entro ieri e in questo modo ha condannato la società giallorossa alla scomparsa. La squadra verrà quindi rimossa dalla classifca e dal calendario e il massimo torneo nazionale proseguirà con 15 formazioni e il 27 dicembre la Dolomiti Energia, che avrebbe dovuto affrontare i laziali alla Blm Group Arena, riposerà.
Non è la prima scomparsa di club tricolori del basket in era playoff: in precedenza erano “saltate” Juve Caserta, Benetton Treviso e Mens Sana Siena oltre a Virtus Bologna, U.S Victoria Libertas Pesaro e Fortitudo Bologna, che poi sono risorte da altre ceneri.

"La Federazione Italiana Pallacanestro - si legge nel comunicato della Fip - prende atto con rammarico della volontà, da parte della dirigenza della società Virtus Roma, di rinunciare alla partecipazione al campionato in corso. - si legge nel comunicato - Impossibile non sottolineare il gravissimo danno di immagine arrecato non solo al campionato ma anche e soprattutto all'intero movimento, che in questo difficile momento vive dei sacrifici e della serietà di centinaia di società su tutto il territorio".

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video