SporTrentino.it
A2 femminile

La giovane Andrea Iob alla corte di Roberto Sacchi

Nelle file del BCB è arrivata un'altra giovane di talento. Si tratta di Andrea Iob, friulana classe 2000, che nella scorsa stagione ha giocato come centro nel Futurosa Trieste, in serie B.
Andrea è una ragazza con tanta voglia di crescere e proprio per questo ha scelto Bolzano come prossima tappa, dove si cimenterà per la prima volta in un campionato di serie A. Ancora un ulteriore atto di stima per il gran lavoro che coach Sacchi sta facendo sulle giovani. Tra i traguardi fin qui raggiunti può vantare la convocazione ai ritiri pre-Europei nella Nazionale U16 e U18.

«La prima volta che vidi Andrea fu alle finali nazionali di Battipaglia nell'estate 2018 - spiega coach Sacchi - e quando un mese fa scoprii che dopo aver concluso la maturità le sarebbe piaciuto fare un esperienza lontano da casa, le ho chiesto di venire a Bolzano per vederla sul campo dal vivo. Già il giorno dopo era qui ad allenarsi, nonostante fosse ferma da mesi per il Covid.
Mi ha colpito la sua volontà di lavorare, di crescere, ma soprattutto le sue qualità in campo. Ha dei margini di crescita notevoli.
Andrea è la prima a sapere che c'è tanto da fare, sia a livello fisico sia a livello tecnico, ma penso che abbia tutte le qualità per crescere e per diventare una giocatrice importante, partendo già da quest'anno dove sono sicuro possa guadagnarsi spazio e darci una mano per raggiungere i nostri obiettivi. Oltretutto si è fatta voler bene fin da subito dalle compagne, fattore che l'aiuterà ancora di più a lavorare serenamente.
Sono felice di poter lavorare con atlete cosi: prima di lei Profaiser, Cremona, Mingardo, Nasroui (fresca di convocazione con la nazionale maggiore), altra testimonianza che il Basket Club Bolzano può essere davvero una piazza importante per le giovani».
«Ho 20 anni e ho iniziato a giocare a basket in una società maschile quando ne avevo sei, - spiega la giocatrice - seguendo la passione dei miei genitori. Negli ultimi tre anni ho giocato per il Trieste in serie B, ma quando mi è stata offerta la possibilità di salire in serie A l'ho colta la volo. Ho scelto il BCB, perché dopo una settimana di prova mi sono trovata molto bene con la squadra e con l’allenatore. Non vedo l’ora di incominciare, spero di imparare molto dando tutta me stessa e che il campionato vada al meglio».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,152 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video