SporTrentino.it
Legabasket A

Milano ingaggia Kevin Punter e sogna Gigi Datome

Milano ha completato il reparto piccoli con l’ingaggio per una stagione della guardia statunitense Kevin Punter, visto alla Virtus Bologna nel 2018-19 e nell’ultima stagione prima all’Olympiacos Pireo per l’Eurolega e poi alla Stella Rossa Belgrado. Ora l’Olimpia resta in attesa di notizie da Istanbul, dove l’eventuale divorzio tra Fenerbahce Istanbul e Zeljko Obradovic potrebbe aprire le porte dell’Italia a Gigi Datome; si tratterebbe di un’operazione economicamente importante e che porterebbe un leader vocale importante e un ottimo complemento per lo statunitense di passaporto danese Shavon Shields, ex Trento, il cui arrivo sarà formalizzato al termine della stagione spagnola che sta disputando con la maglia di Vitoria.
Venezia ha siglato il rinnovo contrattuale con Austin Daye, che ha firmato un triennale da 450.000 dollari a stagione con opzione di uscita (pari a una mensilità) a favore del club nell'estate 2022. Dopo una lunga trattativa Daye ha rinunciato a propositi di Eurolega, dove avrebbe potuto guadagnare di più, scottato dalle esperienze poco felici in Russia e Turchia e soddisfatto della sistemazione di vita italiana e del ruolo in maglia Reyer.
Brescia ha annunciato l'ingaggio, con contratto annuale e opzione per il 2021-22, della guardia tiratrice Tyler Kalinoski (Championship Sports-Paci), veterano di cinque stagioni europee e reduce dal campionato turco con il Bandirma. Definita anche la conferma di Giacomo Baioni come vice di Enzo Esposito il cui rinnovo sarà formalizzato nei prossimi giorni.
Pesaro batte nuove piste per la panchina dopo che si è chiusa con un nulla di fatto la trattativa con Maurizio Buscaglia (SportLab Network). Due i nomi caldi per la Vuelle: Alessandro Ramagli, che nel 2006-07 fu già allenatore dei marchigiani vincendo l’allora Legadue, e Paolo Moretti, che è reduce da una campionato da imbattuto in C Silver con la Viola Reggio Calabria. Probabile che entro il weekend ci sia la scelta definitiva del nuovo tecnico.
Cantù ha ingaggiato l'ala grande statunitense Donte Thomas, pescato in Olanda a Groningen, che sarà il quattro titolare dividendo i minuti con Bayehe. Definito anche il contratto pluriennale del gioellino Gabriele Procida: per lui 2+2 con contratto professionistico e indennizzo al Team ABC Cantù che è il suo club di formazione.
Sassari è in trattativa per l'ingaggio dell'ala grande statunitense Justin Tillman (2.03 m, 100 kg, 1996, Virginia Commonwealth '18): sul giocatore dell'Hapoel Galil Gilboa (Israele - 14g, 19.8ppg, 10.3rpg, 10.6) ci sono anche un club di Eurolega, uno di Eurocup e un interessamento dalla Cina, ma la società sarda appare determinata a strapparlo alla concorrenza per sostituire Dwayne Evans. Pare tramontata invece l'ipotesi di riaprire il discorso con Vasa Pusica: la mancata finalizzazione dell'accordo con il Lietuvos Vilnius aveva indotto a sperare, ma una nuova fumata nera ha chiuso pare definitivamente le speranze.
Treviso ha ingaggiato il centro Giovanni Vildera, al debutto nella massima serie dopo sei stagioni di A2. Fungerà da cambio del centro straniero con il club veneto che è, insieme a Reggio Emilia e Trieste, tra i più attenti al nigeriano Christian Mekowulu, rivelazione dello scorso torneo di A2 a Orzinuovi. Il club giuliano ha messo sotto contratto annuale e opzione per il 2021-22 l'ala grande Andrejs Grazulis, ex Tortona, che prende il posto di Peric ed è il primo dei cinque stranieri per la nuova stagione; della batteria dei lunghi non farà invece parte il centro Riccardo Cervi per cui è stata esercitate l'escape dal contratto biennale firmato lo scorso gennaio.
Verona è al lavoro per assemblare il budget necessario e rispondere affermativamente entro il 25 giugno alla proposta di Lega Basket per essere cooptata nella massima serie da dove manca dal 2002, quando fallì la vecchia Scaligera. Negli ambienti vicini al club traspare ottimismo con la possibilità di un forte impegno anche da parte di Giuseppe Vicenzi, alla guida del club dal 1972 in D al 2000 in A e ora presidente onorario, che potrebbe offrire un contributo condizionato alle agevolazioni fiscali sulle sponsorizzazioni di cui si discute da settimane. Possibile anche, a fianco del confermato main sponsor Tezenis, un aumento del sostegno del gruppo bancario BPM, che è già nel pool di partner del club.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video