SporTrentino.it
Legabasket A

Cremona ad un passo dalla chiusura dei battenti

«A oggi abbiamo il 20% di possibilità di partecipare al prossimo campionato»: Aldo Vanoli, patron di Cremona, ha rilanciato un appello forte dalle colonne del quotidiano “La Provincia”, lasciando intendere come l’avventura del club sia a un passo dal capolinea. Pagata l’ultima rata Fip, per non perdere il diritto sportivo, viene valutata in circa 1 milione di euro la somma necessaria per assemblare il budget necessario. Vanoli, che ha espresso forte amarezza per i modi dell’addio di Sacchetti, ha escluso la possibilità di un riposizionamento in A2, ma non la cessione della società a qualcuno interessato a trasferirne la sede altrove sebbene al momento non si vedano realtà interessate. Intendimento del presidente è risolvere tutti gli accordi, e anche quelli in essere con lo staff, entro il weekend e attendere i primi di luglio prima di alzare bandiera bianca.
La Fortitudo Bologna ha definito l’ingaggio con contratto triennale di Leonardo Toté, che nei piani del nuovo coach Meo Sacchetti avrà un ruolo importante dopo l’eccellente stagione da matricola nella massima serie con la maglia di Pesaro. Ad Adrian Banks è stata recapitata una proposta biennale e il giocatore è interessato: per ora le parti sono abbastanza lontane, ma pare esserci margine di trattativa e l’accordo, sebbene non scontato, è ritenuto possibile.
Brindisi ha definito l'ingaggio con contratto 1+1 dell'esterno Riccardo Visconti, prodotto del vivaio di Venezia che nelle ultime due stagioni era in A2 a Mantova. La mosse dovrebbe essere il preludio per l'uscita dal secondo anno di contratto con Luca Campogrande,il cui ingaggio è decisamente più oneroso. Ancora aperte le trattative per estendere con Alessandro Zanelli, ma si guarda anche ad alternative in caso di fumata nera a partire da Tommaso Laquintana, che probabilmente Brescia non confermerà.
Secondo innesto per Varese, che dopo Strautins ha ingaggiato la guardia Giovanni De Nicolao con un contratto biennale e opzione per il 2022-23: il fratello minore di Andrea, che giocò in Lombardia tra il 2012 e il 2014, fungerà da cambio di Mayo, ma potrebbe guadagnarsi anche minuti al suo fianco. Ora si procederà alla firma di Niccolò De Vico, che, liberato dal contratto a Cremona, formalizzerà l'accordo verbale già raggiunto. In corso la trattativa per ridiscutere il contratto 2020-21 di Matteo Tambone, che ha ricevuto proposta di estensione fino al 2022, ma per ora non ha trovato l'intesa economica. Sfumata invece la pista dell'ala grande Jalen Cannon, ex Rieti, che ha ritenuto inadeguata l'offerta per approdare in A e resta alla ricerca di collocazione.
Cantù è in trattativa avanzata per l’ingaggio del lungo camerunese di formazione italiana Jordan Bayehe, reduce da un’eccellente stagione in A2 coi Roseto Sharks. L’arrivo del ventenne africano porterà all’uscita dal secondo anno di contratto con Alessandro Simioni, essendo nei piani del club brianzolo un reparto lunghi con un solo giocatore di formazione italiana.
Milano, come già deciso da tempo, ha esercitato l’opzione per uscire dal terzo e ultimo del contratto che la legava a Christian Burns. Per l’ex naturalizzato azzurro al momento latitano le opzioni di mercato: Brescia era la più concreta, ma si sarebbe potuta materializzare in caso di partenza di Andrea Zerini, che pare però destinato a rimanere in maglia Leonessa; la Fortitudo Bologna ha optato per Totè mentre Reggio Emilia non intende inserire un giocatore così costoso alle spalle dei lunghi. Probabile che il 35enne statunitense aspetti gli sviluppi di mercato di altre realtà, Roma su tutte, oppure si rivolga al mercato estero a partire dalla Polonia dove iniziò la carriera nel 2007.
Trieste ha ridiscusso i termini economici del contratto del capo allenatore Eugenio Dalmasson, confermandone però la scadenza a giugno 2021 con opzione per il 2021-22. Prossimo passo sarà la conferma del vice Marco Legovich, mentre dovrebbe esserci una novità al posto di Alessandro Cittadini come secondo assistente.
Reggio Emilia ha formalizzato il cambio della guardia ai vertici societari con l’elezione di Veronica Bartoli, 45 anni, alla presidenza in sostituzione di Maria Licia Ferrarini. Enrico San Pietro sostituisce Ivan Paterlini alla vicepresidenza mentre Alessandro Della Salda mantiene il ruolo di amministratore delegato. Confermata la quota del 20 per cento delle azioni per il patron uscente Stefano Landi.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video