SporTrentino.it
B femminile

Un altro scontro al vertice per le Acciaierie Valbruna

Nuovo impegno contro una avversaria di fascia alta, il Cb Stampi Treviso, per le Acciaierie Valbruna. Le venete, uniche sino ad ora ad aver battuto la formazione bolzanina, saranno ospiti del Palawalther in uno scontro che sicuramente sarà apprezzato dagli amanti del basket. Gli spunti ed i motivi di interesse sono molti. Partiamo dalla classifica. La Pallacanestro Bolzano guida la pattuglia di testa, composta da quattro squadre; i posti che contano per entrare nei playoff nazionali sono tre, la matematica quindi impone alle tre inseguitrici della squadra di Sandro Pezzi di non fallire un colpo per non rimanere escluse.
Treviso e Futurosa Trieste hanno subito nella scorsa giornata importanti battute di arresto. Le triestine in casa hanno trovato la capolista Bolzano affamata di vittoria e le trevisane sono inciampate nella loro bestia nera, Abano, che le aveva già sconfitte nel girone di andata. Abano, per inciso, aveva reso la vita dura alle Sisters nella giornata precedente. Quindi necessità assoluta per entrambe le squadre di una vittoria, che sancirebbe per Bolzano il consolidarsi della prima posizione e per Treviso un rilancio per tentare l'aggancio ad uno dei tre posti che tutti ambiscono.
Anche i motivi tecnici della gara sono rilevanti. Di fronte il miglior attacco del campionato con 75 punti segnati di media, 63 quelli di Treviso e la miglior difesa, quella veneta, con 46,8 punti subiti di media. Quindi due filosofie diverse, sicuramente studiate in relazione alle atlete a disposizione dei due allenatori, entrambi esperti e conoscitori del basket. Agonismo contro tecnica, forza contro fantasia le probabili chiavi di lettura della partita.
Gli organici sono al completo, ad eccezione della straniera croata Matic, ben conosciuta a Bolzano per avervi giocato e misteriosamente scomparsa dal roster trevigiano, dando adito a numerose interpretazioni. La più realistica pare sia stata un abbandono improvviso e senza motivazioni tecnico sportive, bensì legato a problemi affettivi e familiari, che la hanno indotta ad un prematuro ritorno in patria. Coach Montelatici, come nel suo carattere, non ha perso tempo ed ha lanciato nella mischia la lunga Zanatta (ex Ponzano A2), che non sta facendo rimpiangere la croata. Il roster trevigiano è ricco di ottime individualità, tra le quali la guardia Diodati, una delle top scorer del campionato, e l'ala Pizzolato, giocatrice dalle improvvise e pericolose accelerazioni.
Per Bolzano roster al completo.
Mentre le squadre affilano le armi in vista della partita, prendono sempre maggior consistenza le voci che vedono l'ingresso a fianco di Pallacanestro Bolzano di un nuovo, importante partner di livello nazionale. La notizia, da porre in relazione anche alle ottime prestazioni delle ragazze bolzanine, sarà approfondita ufficialmente nei prossimi giorni. Le indiscrezioni parlano di un intervento nel basket donne di una azienda leader nel settore della cosmetica farmacologica.
Appuntamento al Palawalther di via Armando Diaz a Bolzano alle ore 18.00 di sabato 15 febbraio. Arbitri Tadic di Rovereto ed Azzali di Verona.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video