SporTrentino.it
B femminile

Cestistica Rivana battuta in casa dalla vicecapolista

La Cestistica Rivana cede in casa per 57-68 contro la forte Rovigo al termine di un confronto vibrante e per nulla scontato. Se alle rivane è mancata un po’ di precisione al tiro, c’è da dire che le rodigine devono molto alla prova dell’esperta Pegoraro, che ogni quarto ci ha messo la firma, sia in difesa sulle tiratrici di casa, sia in attacco, segnando e servendo le compagne.
Due squadre molto diverse, con scontri tra reparti dotati di caratteristiche speculari come il peso delle lunghe di casa Ceccardi-Herrera e quelle più guizzanti Ferri-Furlani.
La temutissima Stoppa è stata ben controllata da D’Avanzo e Fadanelli, quest’ultima, con Piermattei e Takrou, ha trovato le uniche tre triple biancoazzurre. Troppo poco per avere la meglio delle zone proposte dalla squadra di coach Frignani, che dal mazzo ha pescato una Cognolato in serata.
Il collega Ferraglia le ha provate un po’ tutte, anche la carta Ferreyra, qualche minuto di match per il rientro dall’infortunio, ma se in difesa le sue ragazze hanno chiuso molti varchi, in attacco le scelte non sono sempre state lucidissime. La partita ha vissuto su un sostanziale equilibrio, con piccoli allunghi da ambo le parti. Il secondo quarto si è chiuso con il vantaggio casalingo (20’ 30-29) rivisto poi sul tabellone anche nel terzo (23’ 32-31 con Bonvecchio, 25’ 34-33 canestro Ceccardi). Negli ultimi dieci minuti le rodigine sono sempre state in vantaggio, ma mai al sicuro (39’ 54-60 tripla di Takrou) tanto che ci sono volute un altro paio di invenzioni dell'Mvp Pegoraro per mettere al sicuro il risultato finale.

Le dichiarazioni

«Peccato non essere riusciti ad essere continui per 40 minuti ed essere ricaduti in alcuni nostri errori ben conosciuti. - dice Sergio Ferraglia - Sono convinto che se continuiamo su questa strada per intensità saremo in grado di ritornare alla vittoria al più presto. Peccato per le nostre percentuali al tiro, perché associate ad un’aggressività maggiore avremmo potuto dire la nostra per tutta la partita. Bisogna riconoscere anche la forza dell'avversario, che dopo Bolzano è probabilmente la squadra più attrezzata al salto di categoria. L'aver giocato alla pari ci deve dare fiducia per il futuro».

Il tabellino

Cestistica Rivana - Solmec Rovigo 57-68 (13-18, 30-29, 40-46)
Cestistica Rivana Agl: D'Avanzo 8, Ferreyra 2, Piermattei 12, Vicentini ne., Fadanelli 3, Herrera 2, Ceccardi 10, Bonvecchio 6, Reversi 5, Chemolli 2, Omezzolli ne., Takrou 7. Coach Ferraglia. Tiri liberi 16/21
Solmec Rovigo: Malin, Vacarini, Stoppa 8, Veronese, Ferri 16, Viviani ne., Sorrentino 2, Furlani 15, Capellato ne., Ballarin ne., Cognolato 7, Pegoraro 20. Coach Frignani. Tiri liberi 21/27
ARBITRI: Allegro di Padova e Vicentini di Vicenza

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,172 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video