SporTrentino.it
B femminile

La Cestistica Rivana esce sconfitta dalla battaglia di Marano

Marano Vicentino pareggia il conto con la Cestistica Rivana Agl, vincendo il match di ritorno al termine di un confronto emozionante e mai scontato.

La cronaca

Palla due ed è subito battaglia. Con una tripla delle sue Ceccardi porta in vantaggio Riva (6-9) dopo un paio di minuti. Iniziano le rotazioni decise da coach Ferraglia, Fadanelli tiene avanti le ospiti (11-12), ma si scaviglia D’Avanzo. Il primo quarto (13-14) si chiude con il canestro di Reversi, proprio sulla sirena.
La ripresa è firmata da Peron (19-14) e dalla difficoltà delle trentine nell’attaccare la zona 2-3 di casa. Dentro le tiratrici biancoazzurre, ma le avversarie riescono a sporcare molti palloni. Herrera trova un varco da sotto (16-21), ma è Vaidanis ha firmare il massimo vantaggio vicentino (15’ 16-23). La partita si fa molto fisica, ma ci pensa Bonvecchio a dispensare assist per le compagne e il secondo quarto si chiude ad un sol punto di differenza (27-26).
Al rientro dagli spogliatoi, le marcature tornano individuali ed D’Avanzo ad approfittarne, segnando e subendo falli (29-28). Vaidanis riallontana le rivane (33-28), che pensano bene di riorganizzarsi a zona (2-3). Takrou trova una tripla (25’ 35-33), che dà coraggio alla squadra, ma Peron le risponde. Il finale di quarto è caratterizzato da una lunga serie di liberi messi a segno da Marano (30’ 41-35).
L’ultimo quarto inizia con la tripla di Piermattei ed una difesa ancora più attenta, ma al 33’ (44-40) a D’Avanzo, che cade malamente, viene fischiato il quarto fallo e al suo posto entra Reversi. Ferraglia risponde alla collega Martinello con una lunga serie di cambi sistematici. Takrou sfrutta la sua buona mira dalla lunga distanza (34’ 47-43) e alle “gialle" di casa iniziano a fischiare qualche fallo. A 5 minuti da termine (49-45) le rivane si giocano tutto difendendo a zona e mandando a segno Piermattei (37’ 49-47 e 38’ 51-50). Si lotta su ogni pallone, ancora rapide rotazioni, e a un minuto e mezzo Vaidanis inventa il canestro del +3 (53-50). Riva pressa a tutto campo, dalla lunetta le vicentine non sbagliano (57-50), mentre i generosi tiri dai 6.25 di Takrou e Bonvecchio non si infilano nella retina. Ferraglia si gioca due time out di fila per rimettere il pallone in attacco, ma il fallo sistematico delle venete (57-52) concede solo tiri che valgono un punto, troppo poco per le rivane, che se ne devono tornare a casa con un’onorevole sconfitta (59-52).

Le dichiarazioni

«Abbiamo difeso molto bene, - dice Sergio Ferraglia - ma in attacco in alcune occasioni non abbiamo avuto abbastanza pazienza. Quando siamo stati più ordinati le cose sono andate meglio, con 7 triple pesanti, ma si poteva ottenere di più. Sotto pressione abbiamo ancora qualche difficoltà di troppo. Speriamo almeno che D’Avanzo (botta al coccige) non abbia nulla di grave e possa essere subito dei nostri».

Il tabellino

Marano Vicentino - Cestistica Rivana Agl 59-52 (13-14, 27-26, 41-35)
MARANO VICENTINO: Castellano ne, Vaidanis 10, Oliviero 2, Cavedon 14, Perón 15, Mancinelli 6, Volpato 10, Pierini, Zaupa 2, Nardello. Coach: Martinello
CESTISTICA RIVANA AGL: D'Avanzo 2, Ferreyra ne, Piermattei 22, Vicentini ne, Fadanelli 5, Herrera 2, Ceccardi 4, Bonvecchio 6, Reversi 2, Chemolli, Omezzolli ne, Takrou 9. Coach: Ferraglia
TIRI LIBERI: Marano 16/19, Cestistica 7/10
ARBITRI: Rossi di Badia Polesine e Negrari di Selvazzano Dentro

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,156 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video