Legabasket A
mercoledì 9 ottobre 2019
BASKET
Bella vittoria esterna a Podgorica: Buducnost battuto 68-77

La Dolomiti Energia Trentino sbanca il campo del Buducnost VOLI Podgorica e ottiene i primi due punti della sua campagna europea 2019-20: il successo 68-77 nel Round 2 di 7DAYS EuroCup arriva dopo 40’ di equilibrio e intensità, con alti e bassi da una parte e dall’altra. I bianconeri giocano un eccellente primo tempo trascinati dai canestri di James Blackmon, resistono alla controffensiva montenegrina con i muscoli di Alessandro Gentile e Justin Knox, e chiudono i conti con un grande ultimo quarto su entrambi i lati del campo in cui spiccano le giocate decisive di George King e Rashard Kelly.
Le due ali statunitensi chiudono con 15 punti a testa: 5-6 dall’arco per George, autore della tripla del +4 che ha indirizzato il match verso Trento nel finale punto a punto; nove rimbalzi e quattro recuperi nel sontuoso tabellino di Rashard, che ha mandato i titoli di coda con un recupero e schiacciata in contropiede. 17 per JB (13 nel solo primo quarto), 11 anche per un solidissimo Knox.

La cronaca


Il primo canestro dal campo della partita lo firma l’ex di serata Aaron Craft, e la difesa di Trento tiene per oltre 2’ di partita a secco i padroni di casa. Cinque punti consecutivi di Blackmon mettono tutto in parità, poi una gran tripla di King, una schiacciata di Knox e un altro centro dal perimetro di JB costringono coach Subotic al primo timeout della partita (8-16). La guardia dell’Indiana chiude a quota 13 un fantastico primo quarto che va in archivio sul 18-23 dopo un paio di scorribande di Bamforth e Cobbs.
Gli assist di Ale Gentile mostrano la via all’attacco di Trento in apertura di secondo quarto: la Dolomiti Energia diverte e trova tanti diversi protagonisti offensivi, così anche dopo un paio di passaggi a vuoto in difesa torna ad allungare nel punteggio sfruttando i centri di Gentile, Kelly e King (altra tripla). All’intervallo lungo si va con i bianconeri in vantaggio 34-43.
Un paio di recuperi prodigiosi di Kelly danno il la al secondo tempo: la Dolomiti Energia si affida ai muscoli di Knox e Gentile, ma il Buducnost sale di colpi in attacco e con le fiammate di Bamforth e Nikolic si rimette in partita, anche perché i bianconeri faticano a trovare ritmo e canestri in fase offensiva. Il crescendo montenegrino si concretizza nel 59-56 con cui si entra negli ultimi 10’ di partita.
La carica anche nel quarto periodo la suona Rashard Kelly con due canestri rapidi e un fallo in attacco subito: a quel punto mentre Blackmon, King e Mezzanotte puniscono la difesa dei padroni di casa sono l’energia e l’intensità espresse nella propria metà campo che lanciano il nuovo break in favore degli ospiti. Il Buducnost torna a meno uno, ma una tripla di King a 44” dalla fine e il recupero con schiacciata di Kelly fanno calare il sipario alla Moraca di Podgorica. Il Round 2 è della Dolomiti Energia Trentino.

Le dichiarazioni


«Abbiamo giocato una buona partita, soprattutto perché abbiamo messo in campo un’ottima difesa di squadra che ha lasciato a soli 68 punti a referto i nostri avversari. - dice il coach Nicola Brienza - Giocando competizioni di alto livello ogni tre giorni in questa fase della stagione ci può stare di attraversare qualche alto-e-basso all’interno della partita ma era importante vincere. A maggior ragione in trasferta e su un campo non facile come questo. È importante anche per la classifica, ma è presto per parlare di quella o per fare calcoli: stiamo proseguendo il nostro percorso di crescita e questo è quello che conta di più».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri