Legabasket A
domenica 14 aprile 2019
BASKET
Vittoria sofferta della Dolomiti Energia contro Pesaro
Sandro Botto
di Sandro Botto twitter

Nella 26ª giornata del campionato di serie A, l'Aquila Basket vince per 81 a 76 contro Pesaro, dopo un match certamente non bello e dove i padroni di casa hanno rischiato di perdere un match che sulla carta pareva facile.

La cronaca


Quintetto base con Gomes, Hogue, Pascolo, Craft e Marble. Pesaro parte bene, dopo un'azione concitata, Blackmon porta avanti i suoi e poco dopo confeziona una tripla che porta gli ospiti sul 0 a 5. Fallo antisportivo in attacco per Hogue, Pesaro avanti di 6 e ben presto arriva anche il canestro di Mockevicius che porta i punti a 8 per gli ospiti e Trento non trova la via del canestro, tanto che coach Buscaglia chiama il timeout. Dopo gli errori dalla lunetta di Gomes, arrivano i primi punti per Trento, con due liberi di Forray dopo ben 4 minuti di completo digiuno. Hogue prima, poi Forray e nel mezzo una tripla degli ospiti, portano il punteggio sul 7 a 11. I primi punti per i bianconeri su azione, arrivano grazie alla tripla di Gomes, 10 a 11 e l'incubo iniziale pare essere finito. Craft di prepotenza porta avanti i padroni di casa. Contropiede di Lyons, seguito dalla tripla di Zanotti e i punti di Ancellotti, Pesaro vola sul 12 a 20. Il parziale è chiuso dal canestro di Marble allo scadere, 14 a 20.

Secondo parziale inizialmente sterile per entrambe le formazioni, poi Forray riduce il divario. Pesaro ancora avanti, sul 16 a 25. Marble prova a ridurre la nuova fuga dei marchigiani con due canestri di seguito, 20 a 25, ma poi sbaglia dalla lunetta. Ancora Marble in un coast to coast, 22 a 25. Pesaro si porta avanti, poi Hogue, ma la tripla di Lyons riporta i marchigiani sul +6, 24 a 30. Hogue si permette il lusso di sbagliare due liberi dalla lunetta, Lyons non sbaglia invece la tripla del 24 a 33. Marble riduce il distacco con un'azione di forza, 26 a 33. Pascolo commette fallo su un tentativo di un tiro da 3 degli ospiti e la loro precisione li porta sul 27 a 36. Tripla di Marble che tiene a galla Trento e Gomes lo imita, 33 a 36 e speranze che crescono nella BLM Arena. Pesaro reagisce, Craft ai liberi non sbagli e a metà partita il punteggio si posiziona sul 35 a 41, divario invariato rispetto al primo parziale.

terzo parziale con inizio concitato, errori dalla lunetta da entrambe le parti, ma poi Forray piazza la tripla del 38 a 42. Hogue con un libero e poi un bel canestro porta il punteggio sul 41 a 44, costringendo Pesaro al timeout. Ospiti che si riprendono, ma Marble prima e e Forray di forza poi, portano il punteggio sul 45 a 46. Due liberi realizzati da Lyons danno ancora speranza agli ospiti, poi la tripla di Gomes porta il punteggio sul 48 a 51. Ancora Marble, Trento a -3, seguito dalla tripla di Lyons, 50 a 56 e nuovo timeout di coach Buscaglia. Ai due liberi di Mockevicius risplende Gomes con una tripla, 53 a 58. Tentativo di fuga di Pesaro, che si porta sul 53 a 64 a +11, nel momento peggiore di Trento. Il terzo parziale si chiude con un libero di Craft, 54 a 56, con i trentini particolarmente imprecisi, specie dalla lunetta.

Ultimo parziale che si apre nel migliore dei modi per i padroni di casa, due volte Craft (Mpv del match) e Marble, postano il punteggio sul 60 a 64, costringendo Pesaro al timeout. Zanotti prima e poi il primo canestro di Pascolo nel match e il punteggio di porta sul 62 a 66. Craft ci mette due punti dei suoi, Pesaro risponde ma ben presto Forray riporta sotto i trentini, 66 a 68. Gli ospiti respirano grazie ad una tripla, l'Aquila risponde in successione, Hogue, Craft con un canestro e una tripla e Trento finalmente avanti, 73 a 71. C'è tempo per il pareggio dalla lunetta di Pesaro con Blackmon e il controsorpasso con la tripla di Zanotti, 73 a 76. Craft riduce il divari, 75 a 76. Con una tripla di Marble, Trento prende respiro ed inizia l'ultimo minuto con il punteggio di 78 a 76. Forray guadagna due liberi, ne mette dentro uno, 79 a 76. Il capitano si guadagna due liberi ad 8 decimi dalla sirena e questa volta li posiziona entrambe e il match finisce sull' 81 a 76. Partita bruttina, a rischio e presa per i capelli, ma due punti particolarmente preziosi per la classifica, in vista dei playoff.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,812 sec.

Inserire almeno 4 caratteri