D maschile
venerdì 12 aprile 2019
BASKET
Invariate le posizioni a due sole giornate dal termine
Sandro Botto
di Sandro Botto twitter

La settima giornata della fase ad orologio, vede invariate e ormai abbastanza cristallizzate le prime posizioni della classifica, dove ormai i giochi per gli imminenti playoff sembrano compiuti.

La capolista e ormai vincitrice della regular season Piani Junior Bolzano, si prende il lusso di strapazzare il Villafranca in trasferta, vincendo per 62 a 96. 18 a 29 il primo parziale, 30 a 46 a metà partita. Il senso della partita non cambia con il rientro dalla pausa lunga, 46 a 68 alla penultima sirena. Nella squadra di coach Fiorani, in doppia cifra Cravedi con 16 punti, seguito da Braghin e Trentini entrambe a quota 14 e Tognotti con 10. Bianconeri veronesi, che nei due prossimi turni dovranno difendere con i denti il quarto posto, specie nello scontro diretto contro la Virtus Alto Garda.

La seconda forza del campionato, il Gardolo di coach Bertotti, soffre più del dovuto contro il GS Riva 2018, vincendo per 71 a 67. Brutto primo parziale per i "gialli", sotto per 8 a 10 nel primo parziale, dopo un break iniziale di -10. Secondo parziale che finisce sul 24 a 37. Con il rientro in campo, il Gardolo recupera qualche cosa, sino al 41 a 49 del suono della penultima sirena. Decisivo l'ultimo parziale, dove i rivani paiono più stanchi. Decisiva la reazione dei padroni di casa, con Valer a quota 19, seguito da Bailoni con 14, Savoia con 11 e Gambino a quota 10. Tra i rivani, da segnalare le ottime prove di Maci con 26 punti e Frase con 15.

Il Cus Trento esce nettamente vincitore dal campo dell'Europa Bolzano, 60 a 85, due punti preziosi per blindare il secondo posto in vista dello scontro diretto con il Gardolo, anticipatore poi dell'imminente semifinale playoff fra le due formazioni di Trento. 16 a 22 il primo parziale e 29 a 38 a metà partita. Con il rientro in campo, "vichinghi" bolzanini meno lucidi, 44 a 58, per poi crollare nel Q4. Solo Prescianotto con 12 e Rabbiosi con 11 i padroni di casa in doppia cifra. Fra gli universitari, buone le prove di Montanarini e Rinaldi entrambe a quota 16, seguiti dal veterano Lucchini con 10. Campionato deludente quello dei bolzanini, che dopo la serie C degli anni passati, ora possono solo lottare al massimo per il terzultimo posto.

Nella parte bassa della classifica, ottima prova dell'Audace Pergine sul campo del Charly Merano, con il punteggio di 45 a 80, in un match senza storia. Fra i padroni di casa guidati da coach Corinaldesi, Unterholzer a quota 16 punti, seguito da Cominelli con 14. Fra gli "audaci", De Palo a quota 20, Battisti con 18 e Mariotti con 16. Perginesi che con questa vittoria forse cristallizzano la propria posizione al terzultimo posto. Charly Merano, ancora a secco senza nessuna vittoria in questo campionato.

JBK Rovereto contro Virtus Altogarda, rinviata a data da destinarsi.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,797 sec.

Inserire almeno 4 caratteri