B femminile
domenica 17 marzo 2019
BASKET
Una Cestistica azzoppata viene sconfitta di misura a Rovigo

La Cestistica Zanini Arredo Hotel macina chilometri alla volta di Rovigo per affrontare una squadra dalle prestazioni altalenanti nel caldissimo palazzetto di via Bramante. Il vero problema, però, sono le assenze di Bonvecchio e Piermattei, che incidono sul 71-67 finale a favore delle venete.

La cronaca


Le assenze di Bonvecchio e Piermattei, bloccate in panca, si faranno sentire e lo staff tecnico rivano parte con un atipico quintetto formato da Piva, Marchi, Villarruell, Fadanelli e Bianconi. I primi 3 minuti sono all’insegna dell’equilibrio ed i tabelloni segnano 8-7 per le padrone di casa; Villarruell si fa carico dell’attacco rivano ma Ballarin e Furlani trovano il modo di bucare a ripetizione la difesa biancoblu ed allargano il gap fino al 28-15 che chiude il quarto.
La pausa breve serve per riordinare le idee, Reversi e Piva riportano le giraffine sul -4 ed è la giovane Bregu, gelida dalla linea del tiro libero, a segnare i 3 punti del 30-28. Ad un solo secondo dalla fine del periodo, con le squadre sul 36-33, Pegoraro mette a segno la tripla che manda le squadre al riposo lungo sul 39-33.
Negli spogliatoi le giraffine tengono alto il livello di concentrazione ma Rovigo prova a scrollarsi di dosso le avversarie allungando fino al +10 sul 45-35. La prima reazione rivana è guidata da Chemolli e Luisa Fadanelli ma Pegoraro mette un’altra tripla per il 50-41; Piva risponde con una bomba, poi Ilaria Fadanelli e Villarruell da 2 ed una tripla dell’italo argentina chiudono il gap sul 52-51, ma Pegoraro e Turri segnano i canestri del 56-51 al suono della sirena.
Negli ultimi 10 minuti le ragazze targate Zanini Arredo Hotel provano il tutto per tutto: Chemolli segna il 53, capitan Fadanelli il 55, ancora la piccola Chemolli infila i due canestri che valgono il primo vantaggio rivano sul 58-59. Piva va al ferro per il 60-61 e le padrone di casa rispondono portandosi sul 68-63 a 2 minuti dal termine. I liberi di Ilaria Fadanelli e Villarruell riportano le giraffine sotto di 1 punto sul 68-67 quando mancano 39 secondi al termine costringendo coach Frignani a chiamare un Time Out. Sull’attacco successivo Rovigo prova a far girare la palla ma la difesa rivana regge benissimo e mette in grande difficoltà le padrone di casa; allo scadere dei 24” Pegoraro si ritrova in qualche modo con la palla a 8 metri dal canestro, con la mano di Villarruell davanti alla faccia e completamente fuori equilibrio, butta per aria una preghiera che gli dei del basket guidano fin dentro il canestro biancoblu per il 71-67. Sull’ultimo attacco rivano la tripla tentata da Piva si schianta sul ferro ed il match si chiude con la sconfitta delle giraffine.
La Cestistica Zanini Arredo Hotel dimostra di avere grande carattere ed una panchina lunga. Nonostante la terza sconfitta consecutiva e l’aggancio al terzo posto da parte di Mestrina che ha battuto la Ginnastica Triestina, nell’ultima fase del girone di qualificazione le rivane potranno togliersi delle grosse soddisfazioni ed arrivare pronte ai playoff di Maggio. Nel frattempo la capolista Sarcedo e la seconda in classifica Pordenone continuano a vincere, Muggia e SanMarco consolidano le posizioni 5 e 6 mentre la lotta per gli ultimi 2 posti playoff vede lottare Montecchio, Futurosa, Rovigo, Treviso e OMA. 
Ora la Cestistica Zanini Arredo Hotel affronterà due partite consecutive al Palagarda con squadre di Trieste: la prima con OMA, la seconda con Futurosa. A fine Aprile inizieranno i playoff: in palio c’è una sola promozione in serie A2.

Il tabellino


Solmec Rhodigium - Cestistica Zanini Arredo Hotel 71-67 (28-15, 39-33, 52-51)
Cestistica Zanini Arredo Hotel: Marchi 4, Piermattei, Fadanelli L. 2, Piva 15, Bonvecchio, Reversi 2, Chemolli 8, Fadanelli I. 12, Bregu 3, Villarruell 13, Bianconi 8. Tiri da 2P 19/44 (43%) - Tiri da 3P 3/14 (21%) Piva 2 Villarruell 1 - Tiri Liberi 20/24 (83%)
Solmec Rhodigium: Vaccarini 0, Turri 12, Zamboni, Veronese, Masarà 0, Viviani, Furlani 14, Cappellaro, Ballarin 16, Cognolato 4, Pegoraro 25. Tiri da 2P 18/50 (36%) - Tiri da 3P 5/18 (28%) Pegoraro 3, Ballarin e Turri 1 - Tiri Liberi 20/33 (60%)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri