Legabasket A
domenica 10 marzo 2019
BASKET
Per Dolomiti Energia altro colpo in trasferta: Brescia espugnata

La Dolomiti Energia Trentino coglie il quarto successo consecutivo in campionato, il quinto in sei partite nel suo girone di ritorno, battendo 79-84 la Germani Basket Brescia nella 21a giornata di campionato. Decisivo il 10-24 di parziale in favore dei bianconeri nel terzo quarto: Trento arrivata a +14 nel corso del quarto periodo rischia la beffa nel finale ma resiste e prosegue la propria rincorsa ad un posto nei playoff.
L’allungo nel secondo tempo porta la firma di capitan Toto Forray (13 punti con 3/4 da tre) di Devyn Marble (13 punti e 3 rimbalzi in 28’), ma decisivo è stato anche il contributo di Nikola Jovanovic (12 punti, 6 rimbalzi e 5/8 al tiro) e Aaron Craft (12 a referto con 3 rimbalzi, 3 assist e 3 recuperi).

La cronaca


Dai blocchi di partenza scatta meglio Brescia: dopo un canestro di Gomes i padroni di casa scappano subito via con le triple di Hamilton e i voli ad alta quota di Beverly (17-9). Il buon impatto dalla panchina di Jovanovic (7 punti nel primo quarto) e i rimbalzi in attacco di Pascolo non bastano a compensare i tanti errori dei bianconeri da sotto canestro e nella gestione dei propri possessi offensivi, così dopo aver chiuso sotto 22-16 i primi 10’ la Dolomiti Energia continua a soffrire anche nel secondo periodo.
Laquintana segna 5 punti consecutivi, Berverly e Hamilton tornano ad infuocare le retine del PalaLeonessa e i padroni di casa si portano avanti addirittura di 12 lunghezze nel cuore del parziale (38-26): a quel punto è un break di 9-0 per i bianconeri, ispirato da Craft e da capitan Forray, a rimettere in linea di galleggiamento la nave della Dolomiti Energia (42-37 all’intervallo lungo).
Nel terzo quarto l’Aquila, fino a quel momento ferma ad uno scialbo 1/9 da tre, si accende da oltre l’arco dei 6.75: Forray segna due “bombe” consecutive, e viene presto imitato da Marble (altre due) e Mian. Assieme ad una ritrovata compattezza difensiva, i bianconeri sfruttano il proprio buon momento offensivo per produrre un 10-24 di parziale nel terzo periodo che lancia avanti la Dolomiti Energia al termine dei primi 30’ (52-61).
Un grande gioco da tre punti di Flaccadori apre un quarto periodo ancora una volta al cardiopalma: un recupero con schiacciata di Mian sembra spianare la strada all’Aquila (54-68), e invece la Leonessa reagisce d’orgoglio rimanendo viva anche nei momenti di massima difficoltà. Sono le giocate di personalità e talento di Marble e Craft a tenere a bada la squadra di casa, che arriva a costruire il tiro del pareggio fallito da Hamilton nei secondi finali.

Le parole di Maurizio Buscaglia


«In questa ottima vittoria, su un campo difficile e con un’alta posta in palio, siamo riusciti a capire cosa non andava nel primo tempo: al di là dell’ottima partenza di Brescia ci mancava qualcosa, in attacco e in difesa. Nel secondo tempo abbiamo sistemato il controllo dei rimbalzi e abbiamo mosso meglio la palla, coinvolgendo tutti e prendendo fiducia. I quattro uomini in doppia cifra e i numeri a rimbalzo e negli assist riassumono quello che ci serviva per giocare un secondo tempo migliore. Nel finale è vero, non abbiamo gestito benissimo, potevamo stare più attenti, ma usciamo dal PalaLeonessa con due punti e una prestazione importanti».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,721 sec.

Inserire almeno 4 caratteri