A2 femminile
venerdì 25 gennaio 2019
BASKET
In casa dell’Itas Alperia Bolzano arriva la prima della classe

Seconda di ritorno e arriva al PalaMazzali di Bolzano alle 20:30 di sabato 26.01.19 l’Ecodent Alpo che comanda la classifica in solitaria dall’alto dei suoi 28 punti, 12 più delle bolzanine.
All’andata il punteggio ha sancito un 68-47, con l’Itas Alperia che invece di riuscire a mettere in campo la sfrontatezza di chi non ha nulla da perdere è apparso timoroso. Qualche pasticcio di troppo e l’insicurezza che si è ben presto trasformata in rassegnazione.
Le migliori in campo in quell’occasione: Safy Fall unica in doppia cifra con 17, seguita dal capitano Elena Zambarda con 8, mentre per le avversarie in doppia sono andate Zampieri (15) e Dell’Olio (in doppia doppia con 13 punti e 11 rimbalzi), seguite però da ben 3 altre giocatrici con 9 punti.
Coach Sacchi che ancora deve fare i conti con i malanni oramai noti delle sue giocatrici, nonostante sia ben conscio del valore delle avversarie, chiede alle sue di provarci fino in fondo con la consapevolezza di poter essere libere da pressioni, anche se soprattutto in casa davanti al proprio pubblico non è cosa così scontata.
«Alpo, basta guardare la classifica e lo si vede lì in cima in solitaria. – Esordisce Sacchi - Tra amichevoli, Memorial e campionato, oltre alle notissime giocatrici che ha, è un gruppo che conosciamo bene. Una squadra assolutamente costruita per fare il salto di categoria, che l’anno scorso è sfuggito proprio in finale e quest’anno per riuscirci si sono ulteriormente rinforzate. Giocatrici forti ed esperte, un roster completo in ogni ruolo e la classifica lo dimostra, anche se alla fine l’A1 se la giocheranno tra le 4 squadre che sono lì davanti.
Noi non dobbiamo stare a pensare tanto al fatto che loro sono le prime, ma concentrarci per fare dei passi avanti su quanto fatto a Castelnuovo, dove abbiamo comunque fatto una buona gara. Cercando di migliorare principalmente in fase difensiva, dove ogni tanto abbiamo dei cali e quei break non sono più colmabili e ci lasciano la differenza che poi ci ritroviamo a fine partita. In attacco dobbiamo migliorare su alcune situazioni dove anche se ci stiamo lavorando da tanto facciamo ancora fatica.
Per quanto riguarda le loro giocatrici prima su tutte l’espertissima Zampieri, capitana a Broni quando abbiamo vinto il campionato e siamo salite in A1, giocatrice di classe assoluta, Dell’Olio che sta facendo un ottimo campionato ed è una certezza per la categoria. Hanno preso da Torino in A1, Pertile che è una guardia veramente super. Le due playmaker sono interessantissime, Vespignani che nonostante i suoi 22 anni ha già calcato i campi di A1 e sembra una veterana, a lei si aggiunge Cecili presa da Marghera e che è un lusso averla come cambio. La capitana Zanella che dalla panchina da qualità e classe, soprattutto nel tiro da tre punti, anche se non manca alle altre perché tutte hanno una buona percentuale dalla lunga distanza. Ramò, un’esterna con un fisico pazzesco che può giocare in più ruoli ed infine Scarsi, il cambio delle lunghe, che diciamocelo è quasi un’offesa per lei chiamarla cambio.
Quindi squadra lunga e completa, ma noi ci proveremo come abbiamo sempre fatto fino ad ora».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri