Legabasket A
domenica 13 gennaio 2019
BASKET
Moraschini alla sirena punisce l'Aquila Basket
Sandro Botto
di Sandro Botto twitter

Nell'ultima giornata del girone d'andata, una tripla sul filo della sirena dell'ex di turno Moraschini, punisce Trento, escludendola per la terza volta di seguito dalla Final Eight di Coppa Italia, con Brindisi che vince per 76 a 79.

La cronaca


Aquila Basket che entra in campo con l'inedito quintetto base formato da Pascolo, Marble, Gomes, Craft e Lechthaler. Brindisini avanti subito con Banks, ma Craft trova ben presto il pareggio. L'ex Moraschini commette fallo su Marble, che dalla lunetta non sbaglia e la Dolomiti Energia si porta sul 4 a 2. Poco dopo l'americano ancora protagonista, con una tripla. In contropiede il brindisino Chappell, riduce le distanze, 7 a 4. Trento reagisce benissimo, ancora una tripla per Marble, che pare essere in giornata, 10 a 4. Banks risponde per non far scappare i padroni di casa, ma Marble alla terza tripla di seguito, porta i trentini sul 13 a 6. L'ottimo momento di Trento si vede dalla schiacciata di Lechthaler, che si trova in posizione ottima dopo che Brindisi perde palla. Poco più tardi, Lechthaler appoggia nel ferro una palla di Pascolo che pareva non volesse entrare, e si vola sul 17 a 8. Ad un libero di Moraschini, risponde Craft, 19 a 9, vantaggio che fa ben sperare. I liberi di Gaffney e la tripla di Chappell portano i pugliesi più vicini, 19 a 15 e arriva il time out di coach Buscaglia. Chappell ancora con un canestro e un libero, porta gli ospiti a ridosso di Trento, 19 a 18. Flaccadori da poco entrato si guadagna un fallo, infallibile dalla lunetta, 21 a 18. Al canestro di Banks risponde Pascolo con un tiro al limite della tripla, 23 a 20. Arriva il pareggio per mano di un inarrestabile Banks e poco dopo Brindisi mette il naso avanti, 23 a 25. Pascolo pareggia e Mian porta allo scadere l'Aquila Basket in vantaggio sul 27 a 25.

Il Q2 parte bene per i pugliesi, con una tripla mettono nuovamente il naso avanti. Non paghi rifanno lo stesso e si portano sul 27 a 31. Pascolo riduce le distanze, 29 a 31. Fortunatamente Walker è impreciso ai liberi, ne mette a segno soltanto uno. Forray tira fuori dal cilindro una delle sue classiche azioni, 31 a 32. Con due liberi precisi di Craft, Trento è di nuovo avanti, 33 a 32. Ancora avanti i pugliesi, grazie a Brown. Arriva il momento di Mian, un canestro e due triple portano Trento sul 41 a 34. Un coast to coast di Craft aggiorna il tabellone sul 43 a 34 e costringe coach Vitucci al time out. Gaffney interrompe il digiuno degli ospiti, 43 a 36. Pascolo a segno e guadagna anche un libero, e si vola sul 46 a 36, con ben 10 lunghezze di distanza. Brown prova a ridurre la nuova fuga trentina e lo segue Chappell con una tripla, che costringe coach Buscaglia a chiamare il time out sul 46 a 41. Pascolo mette a segno un canestro importante al quale risponde Banks e a metà partita il punteggio è di 48 a 43.

Nel terzo parziale, Craft risponde alla buona apertura da parte di Brindisi. Prima Banks, poi Moraschini e un libero di Gaffney portano i pugliesi alla parità, 50 punti per parte. Si fa vedere Hogue, sinora non troppo in luce e fermo a zero punti, 52 a 50, ma Brown trova il pareggio. Trento avanti ancora grazie ad Hogue grazie ad un bellissimo passaggio di Craft. Pugliesi che pareggiano con Wojciechowski e poi avanti con due liberi di Banks causati dal terzo fallo di Craft. Ai liberi l'italo polacco è fortunatamente impreciso e Brindisi non scappa. Una tripla di Marble permette a Trento di mettere nuovamente il naso avanti, 57 a 56. Controsorpasso operato da Rush, al quale risponde Flaccadori, 59 a 58, che permette ai padroni di casa di chiudere al suono della terza sirena ancora in vantaggio.

Dopo quasi due minuti concitati e senza punti da entrambe le parti, Marble sblocca, portando il punteggio sul 61 a 58, seguito da Pascolo che costringe coach Vitucci a chiamare il time out sul -5. Una tripla di Banks riduce il gap, ma Forray risponde in equa maniera, 66 a 61. Moraschini si dimostra una spina nel fianco, l'ex riduce il divario a 66 a 63. Fallo tecnico di coach Buscaglia, e i pugliesi trovano il pareggio grazie alla propria precisione. Moraschini con una tripla porta avanti i suoi, 66 a 69. Craft alla lunetta non sbaglia nulla, portando a -1 il divario, 68 a 69. Tripla di Banks che porta gli ospiti sul +4 e Chappell allunga sino al 68 a 75 e partita che si mette male per Trento, pensando soprattutto come era iniziata. Craft fa centro e guadagna un fallo, 71 a 75. Marble riduce ulteriormente il divario, 73 a 75. A quasi un minuto dal termine Craft guadagna un fallo, ai liberi è parzialmente preciso, 74 a 75. Anche i pugliesi dalla lunetta non sono precisissimi, Chappell porta i suoi sul 74 a 76 e coach Buscaglia chiama il time out. Al rientro in campo, Chappell commette fallo su Gomes che dei tre a disposizione ne mette nel canestro due su tre e il tabellone a 4 secondi dalla fine è sul 76 pari. Tutti i presenti convinti di andare agli over time, quando su una veloce incursione avversaria, il terribile ex Moraschini trova una tripla da posizione ben al di fuori della linea dei tre e gela la BLM Group Arena, portando i pugliesi sul 76 a 79, che condanna Trento a star fuori dalle Final Eight.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,703 sec.

Inserire almeno 4 caratteri