Legabasket A
domenica 25 novembre 2018
BASKET
Trento stende Sassari dopo una partita mozzafiato
Sandro Botto
di Sandro Botto twitter

Nell'ottava giornata di campionato, la Dolomiti Energia Aquila Basket, fra le mura amiche ferma la Dinamo Sassari con il risultato di 71 a 66, rischiando di compromettere tutto ad un minuto dalla fine.

La cronaca


Trento parte con il quintetto base composto da Pascolo, Craft, Jovanovic, Gomes e Flaccadori. Dopo un minuto e 50 secondi circa di impasse, il serbo apre le danze, Aquila Basket avanti per 2 a 0. Immediata replica dei sardi e in azione concitata si portano avanti sul 2 a 4. Il canestro di Pierre che porta Sassari sul 2 a 6, costringe coach Buscaglia a chiedere il timeout. Hogue riduce il divario 4 a 6. Gomes si permette il lusso di sbagliare 2 liberi su 2 e Sassari ne approfitta, con una schiacciata di Thomas e i sardi volano sul 4 a 8. Fortunatamente Pascolo riporta i trentini sotto, 6 a 8 e arriva il momento del timeout per i sardi. Marble ai liberi ne centra uno su due, 7 a 8. Nell'azione successiva Gomes si impone di forza contro un avversario e arriva il vantaggio, 9 a 8. Arriva il provvidenziale canestro di Hogue, +3 di vantaggio e coach Esposito costretto a chiamare il timeout. Per i sardi arrivano due punti di Cooley, 11 a 10. Inizia lo show di Trento, con la tripla di Mian, seguita da due canestri in rapida successione di Marble, 18 a 10 e vantaggio a +8 al termine del primo parziale.

Pascolo apre le danze del Q2, 20 a 10. Ancora Marble, 22 a 10 e Sassari pare essere alle corde. I sardi reagiscono interrompono il digiuno, 22 a 12. Jovanovic mette nel canestro un gancio incredibile da sottocanestro e Trento vola sul +12 sul 24 a 12. Arriva la prima tripla si Sassari, l'autore è Petteway che salva momentaneamente i sardi dal tracollo. Con due liberi i sardi riducono il gap a 24 a 17. Trento ritrova la bussola con Jovanovic, 26 a 17. La tripla pregevole di Bamforth riporta gli ospiti in partita, 26 a 20. Bene Marble con due liberi su due e Trento respira. Ancora Bamforth, al quale risponde Craft con i primi suoi punti del match, tabellone che indica 30 a 22. A due liberi dei sardi risponde la tripla di capitan Forray, ma gli ospiti rispondono alla stessa maniera e il punteggio si porta sul 33 a 27. Hogue risponde con due liberi, seguito da Gomes che non sbaglia. Il secondo parziale è chiuso da altri due liberi di Hogue e il punteggio è su 39 a 29.

Il buon momento dell'Aquila Basket prosegue ad inizio parziale, Jovanovic subito a canestro. Gomes preciso al 50% ai liberi, porta il punteggio sul 42 a 31. Un canestro molto fisico di Jovanovic porta Trento sul +13, 44 a 31. Tripla dei sardi, al quale risponde Flaccadori con due liberi, dopo un fallo antisportivo da parte di Pierre. Tripla di Gomes che porta Trento sul 49 a 34. Marble impreciso ai liberi e nel frattempo i sardi si fanno sotto, 50 a 37. La tripla di Spissu dà speranza agli ospiti, 50 a 40. Dopo un fallo, Marble ai liberi non sbaglia, ma anche Sassari non sbaglia e il punteggio si porta sul 52 a 42. Un ottimo Pascolo (MVP del match), subisce fallo e non sbaglia, come nell'azione successiva e l'Aquila vola a 56 a 42. La tripla di un ritrovato Pascolo porta Trento al massimo vantaggio, 59 a 42, +17. Risponde Sassari ai liberi, senza sbagliare, seguito da un canestro dei sardi e il terzo parziale va in archivio sul 59 a 46, ulteriore prezioso terreno guadagnato da Trento.

Ultimo parziale che si apre con due belle azioni dei sardi, tripla di Polonara e schiacciata di Cooley, tabellone che indica 59 a 51. Gomes interrompe il digiuno, 61 a 51. Pascolo mette a segno un tiro del suo repertorio di vecchia memoria e Jovanovic guadagna un fallo, dove fallisce uno dei liberi, 64 a 51. Sardi precisi ai liberi, 2 su 2, 64 a 53. Petteway va a canestro e non sbaglia un libero, 64 a 57 e partita che diventa complicata per Trento. Esce Jovanovic, visibilmente non più lucido. Una tripla di Mian riporta Trento sui binari giusti, 67 a 58. Craft butta alle ortiche due liberi preziosi, e Hogue esce dal campo per 5 falli. Aquila Basket imprecisa, Sassari invece che pare rinata e ben presto il match è sul 67 a 62, una partita che pareva chiusa si è terribilmente riaperta. Gomes subisce fallo e non sbaglia dalla lunetta, 69 a 62. Ad un minuto dalla fine arriva il canestro di Cooley, 69 a 64. Sardi che raggiungono quota 66. Una stoppata di Marble e un errore dei sardi su un tiro da 3, salvano il match. Gomes subisce fallo nella propria difesa e dalla lunetta non sbaglia, 71 a 66 e match che si chiude con una stoppata di Pascolo. Seconda vittoria in campionato e squadra che pare aver ritrovato fiducia.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,906 sec.

Inserire almeno 4 caratteri