B femminile
domenica 25 marzo 2018
BASKET
Le Sisters chiudono la regualar season imbattute in casa

Alcuni motivi rendevano questa partita, l'ultima in casa per la Pallacanestro Bolzano, degna di interesse. La voglia di rivincita innanzitutto, Mirano all'andata aveva vinto di misura, poi l'intenzione di subire meno canestri possibile per difendere il primato di miglior difesa del campionato ed infine cercare la 15ª vittoria consecutiva in casa. Tutti i risultati sono stati centrati. Chiudere un'intera stagione senza mai perdere tra le mura amiche è indubbiamente qualcosa da ricordare, come degna di menzione è la striscia positiva di vittorie che dura dal 6 di gennaio 2018 (12).

La cronaca


Il piano partita, alla luce di queste considerazioni, prevedeva una forte difesa e la ricerca di veloci contropiedi. Osservata speciale tra le ospiti la lunga Bernardi, che a Mirano aveva dato non poche preoccupazioni in particolare dalla lunetta. Sempre il piano partita prevedeva l'uso della pazienza, allo scopo di trovare il momento idoneo per compiere l'allungo. Ma le Sisters hanno piazzato subito un parziale di 15-0, che ha demoralizzato le avversarie, reduci da una rocambolesca sconfitta in casa con Montecchio, maturata nonostante ben 5 punti di vantaggio ad 1 minuto dalla fine.
La partenza fulminea e vogliosa di riscatto delle bolzanine, scese in campo con Gottardi, Villarruel, Mossong, Dani Hafner e Consorti poteva indurre ad un certo rilassamento, che non si è veriricato. Le trame offensive si sono dipanate fluide e piacevoli, mentre la difesa ha di fatto oscurato il canestro alle venete. Il primo quarto termina con un eloquente 27 a 4, con la squadra di Mirano abbastanza sfiduciata nonostante i richiami di coach De Faveri, che prima ha cercato di stimolare le proprie giocatrici, poi ha cercato di contestare l'operato della coppia arbitrale.
Ma la giornata non era propizia per i suoi colori e Pallacanestro Bolzano anche nel secondo quarto ha prodotto un ritmo di gioco particolarmente intenso, per nulla condizionato dai numerosi cambi effettuati dalla panchina. La seconda frazione vede qualche canestro in più per le biancoazzurre ospiti, frutto di azioni caratterizzate da un alto tasso di difficoltà, stante sempre l'arcigna difesa bolzanina in agguato. Al riposo il punteggio recita 48-14 e potrebbe far pensare ad un rilassamento della tensione agonistica.
Nulla di più sbagliato, Mirano cerca comunque di opporre una resistenza che genera ben 28 falli di squadra, nel tentativo di bloccare le frequenti folate offensive delle Sisters. Bolzano continua a macinare gioco in velocità ed il terzo quarto è una copia del primo, con un parziale di 28-8. Entrambe le squadre tengono alto l'agonismo anche nell'ultima frazione e la gara termina con un punteggio largo a favore della squadra di casa, che festeggia l'imbattibilità casalinga in questo Campionato co un brindisi ed una maglietta commemorativa della bella impresa.
Per Bolzano prestazione rilevante per Mossong, mvp della gara con 38 di valutazione, e Gottardi ottima in regia. Anche Consorti ha confermato il suo buon momento di condizione con pregevoli canestri. Per Mirano buona gara di Tasca B. e Bernardi, apparse forse le sole a fornire una prestazione convincente.

Le dichiarazioni


«Volevamo cancellare il risultato della gara di andata. - spiega Sandro Pezzi - Lo abbiamo fatto, fornendo una prestazione più che interessante. Le avversarie mi sono parse demoralizzate, per loro una vittoria a Bolzano poteva significare molto, forse la salvezza, ma non hanno trovato il bandolo della matassa. La nostra difesa ha creato loro difficoltà in fase di realizzazione. Proseguiamo la marcia di avvicinamento ai playoff. Ancora una trasferta difficile a Treviso, anche se non significativa per la classifica e poi ci concentriamo per preparare gara 1 contro Ancona».

Il tabellino

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri