Il personaggio
venerdì 25 gennaio 2008
BASKET
Raffaello Toccoli ha un solo obiettivo: vincere

Sono ormai quattro anni consecutivi che trascina il Basket Pergine nelle prime posizioni in classifica, e non intende di certo fermarsi la potente ala Raffaello Toccoli. Com’è successo due stagioni fa, anche quest’anno l’obiettivo è la vittoria del campionato, visto anche l’andamento di questa competizione, che vede la formazione guidata da Eglione in vetta alla classifica con la cifra “0” alla casella delle sconfitte.

Raffaello Toccoli
Raffaello Toccoli

«Per come sta proseguendo questo torneo non possiamo che puntare alla vittoria finale, decisamente nostro obiettivo principale. Abbiamo un gruppo fantastico, molto forte e siamo molto legati l’uno con l’altro, coach compreso. Anche per questo stiamo dimostrando di essere una vera squadra più che un insieme di giocatori, uniti dalla forte passione per questo sport. Questo conta molto, e finora tutto sta andando per il meglio».
Noti differenze, a parte quelle di organico, fra il Pergine di quest’anno e quello che due stagioni fa ha vinto il campionato?
«Entrambe sono formazioni forti, forse l’anno della vittoria della serie D eravamo leggermente più competitivi, ma quest’anno stiamo dimostrando che non siamo in testa al campionato per caso. Dovessimo vincere, speriamo che la doppia sfida per salire di categoria non finisca come contro Trasteverina due stagioni fa».
Se riusciste a raggiungere la promozione in C2, rimarresti nella “rosa”?
«Questo non lo so, sono molto impegnato con il mio lavoro in palestra e talvolta anche quest’anno arrivo tardi agli allenamenti. Presumendo che l’impegno per una C2 sarà sicuramente maggiore di quello della serie D, non so se riuscirei a dare il cento per cento per la squadra. Comunque sia finché mi confermano nel roster non mi muovo da qui, visto che mi trovo benissimo con tutti».

L'ala perginese in un'azione di gioco
L'ala perginese in un'azione di gioco

Visto che giochi a basket da ormai parecchi anni, come reputi il livello di questa serie D?
«Direi che quest’anno si è leggermente abbassato, però mi sembra un campionato più combattuto. Nel senso che la scorsa stagione c’eravamo noi e Gardolo un gradino sopra alle altre formazioni, mentre ora più squadre si sono potenziate e si vedono partite molto più combattute. Nessun match è da considerarsi facile. Quest’anno vedo molto bene il Cus Trento, una grande squadra con un bravo coach ed uno spagnolo (Daniel Del Pozo, ndr) molto in gamba. Anche Arco può dire la sua con Bumbli che segna sempre e Ottone Pesarini che, nonostante l’età, non tramonta mai. Comunque la formazione che temo di più è Trento: nella piccola palestra in cui giocano sono avvantaggiati, visto che puntano molto sul fisico e non si possono azzardare facili contropiedi, e comunque hanno un organico molto competitivo».
Prima hai accennato al fatto che sei molto impegnato con il tuo lavoro. Hai tempo per qualche hobby al di fuori della palestra e del basket?
«Sinceramente il tempo libero praticamente non esiste: arrivo sempre a fine giornata stanco visto che talvolta devo rimanere in palestra fino a tardi. Se trovo il tempo, ultimamente lo passo davanti ad una console di videogiochi che mi sta appassionando. Mi piace anche andare al cinema, guardare dvd, ma il tempo per farlo è quello che è».


LA SCHEDA DI RAFFAELLO TOCCOLI

Nome: Raffaello
Cognome: Toccoli
Soprannome: Raffa
Squadra: Pergine
Ruolo: ala/pivot
Numero di maglia: 9
Residenza: Borgo Valsugana
Data di nascita: 23.05.74
Segno: gemelli
Altezza: 188cm
Stato civile: celibe
Squadra del cuore: NBA i Lakers. Basket italiano nessuno in particolare. Calcio nessuno proprio ;)
Idolo: Michael Jordan assolutamente
Hobby: Wii
Canzone preferita: qualunque cosa di 2pac
Film preferito: tanti...molto bello "American gangster" per dirne uno recente
Libro preferito:
Piatto preferito: cotolette e patate fritte.. ma anche un buon big mac.. o due..
Sogno nel cassetto: vivere un giorno nel corpo di Kobe Bryant;)
Stagione migliore: la prossima
Miglior partita giocata: non me ne ricordo una in particolare.. maledetta memoria ;)
Personaggio più importante incontrato in carriera: Luca Pinto ;)...un maestro

Raffaello (maglia rossa) e alcuni compagni
Raffaello (maglia rossa) e alcuni compagni

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri