B femminile
domenica 4 marzo 2018
BASKET
Le Sisters difendono il primo posto battendo il Cadelfa Padova

Una "Regina" e due "Principesse". Gottardi (4 bombe) assieme a Consorti (mvp della gara) e Dani Hafner (15 di valutazione) confezionano uno dei successi esterni più importanti della stagione. Avversarie fanno una super partita, le Sisters rimangono in testa tutta la gara e poi piazzano l'allungo finale.
Coach Pezzi negli spogliatoi era stato lapidario. Padova attraversa un buon momento di forma e la partita era da prendere con le molle, come quando si trattano i tizzoni ardenti in un camino. Un approccio sbagliato sarebbe costato una sicura sconfitta e la perdita dolorosa di uno dei primi due posti in classifica. Le Sisters hanno recepito il messaggio e sono scese in campo con molte assenze, ma con una determinazione granitica, pronte ad affrontare una avversaria ben allenata ed in cerca del successo di prestigio che ne avrebbe rilanciato la stagione.
Piani partita diversi per le due squadre. Cadelfa Padova deciso nel marcare in maniera ossessiva Mossong e Villarruel, Bolzano voleva con isolamenti sottocanestro sfruttare la maggior prestanza fisica delle proprie Atlete . Ed in effetti le due tattiche hanno dato vita ad un incontro subito durissimo e con forte impronta agonistica.
Il primo quarto ( 5 a 16) si dipana in assoluto equilibrio con le biancorosse bolzanine subito "on fire" e le patavine cariche a mille con veloci incursioni a canestro. Il primo forte e perentorio strappo alla gara lo imprime Bolzano, che cambia le carte in tavola con una difesa a zona molto aggressiva per limitare le fortissime tiratrici di casa. La tattica ha successo ed al 17' il punteggio segna 21 a 34. Sembra fatta, ma il temperamento delle ragazze della coach Voltan consente loro di accorciare e di andare negli spogliatoi con un passivo (30-36), che alimenta fondate speranze.
Al ritorno in campo la rumba continua, il gioco diventa fisico e frammentario, vissuto ed animato da due opposte volontà di successo. Al termine del 3° quarto la parità è assoluta (44 a 44) ed anche i primi 5' dell'ultimo quarto non tradiscono gli amanti del brivido (50 a 52). Le Sisters negli ultimi 5 minuti di gioco inseriscono l'overdrive e con 3 bombe consecutive di Gottardi ed una di Villarruel depositano una pesante pietra tombale sulla gara, anche se il +10 non rende merito alle padrone di casa per la bellissima gara disputata. Alla sirena finale gioia contenuta, ma sincera, per Bolzano, che adesso ha 14 giorni di riposo prima della prossima trasferta a Venezia con il San Marco, disappunto per Padova che ala luce dell'ottima gara giocata meritava forse un premio diverso.

Le dichiarazioni


«Padova è in salute, - afferma coach Sandro Pezzi - la nostra vittoria è una delle più sofferte ed importanti della stagione. Rilevo che ben 10 giocatrici delle due squadre sono andate in doppia cifra, testimonianza di una gara di buona qualità svolta all'insegna dell'equilibrio. La coach avversaria, alla quale vanno i miei complimenti, ha ingabbiato le nostre Top Scorer Villarruel e Mossong. Noi abbiamo risposto con tre bellissime performance di Gottardi, Consorti e Dani Hafner che hanno trascinato alla vittoria la squadra e che mi hanno regalato una grande gioia. Adesso il turno di riposo arriva gradito per recuperare assenze ed infortuni».
«Le mie "Guerriere" hanno disputato una bella partita, - è l'analisi di Michela Voltan - intensa e ricca di canestri, frutto di un bel gioco di squadra. Abbiamo limitato bene le loro Top Scorer. Peccato solo per due o tre palle perse in maniera banale mentre eravamo appaiate a Bolzano. Bastava un canestro o due per andare in vantaggio e forse la gara prendeva una piega diversa».

Il tabellino

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,922 sec.

Inserire almeno 4 caratteri