z BASKET - Il derby di San Valentino va alla Pallacanestro Bolzano
B femminile
mercoledì 14 febbraio 2018
BASKET
Il derby di San Valentino va alla Pallacanestro Bolzano

Si corre il rischio di diventare monotoni nell'affermare che i derby hanno vita autonoma, non si nutrono di pronostici e non tengono in conto della condizione tecnica e fisica delle squadre che si sfidano. Così è stato anche per questa sfida fra Pallacanestro Bolzano e Cestistica Rivana, vinto dalla padrone di casa per 63-52 grazie ad un allungo negli ultimi due quarti.

La cronaca


Le ostilità si sono aperte con una partenza a razzo delle Sisters bolzanine, che con una difesa attenta e con una Villarruel indiavolata, capace di ben 12 punti consecutivi e ben 16 nel primo quarto, hanno preso il largo, chiudendo la prima frazione con un buon 22 a 12. Anche l'inizio del secondo quarto segue la traccia del primo, con Bolzano che cerca di chiudere la partita portandosi sino al +14 (32-18). La Cestistica Rivana lotta per sopravvivere e cerca nelle proprie motivazioni l'energia per reagire. Ci riesce infilando una serie pazzesca di bombe, che seminano incertezza tra le Sisters, che pensavano di aver chiuso anzitempo il match. Con l'inerzia cambiata Riva prima rosicchia, poi passa addirittura in testa 36 a 37. L'intervallo arriva propizio per lo staff tecnico bolzanino, che rimette in ordine la gara prima comandando una zona allo scopo di rallentare il ritmo delle ospiti, poi piazza una difesa molto più attenta sulle tiratrici.
Il terzo quarto segna il rilancio di Bolzano, che fatica a trovare in maniera fluida il canestro, ma in difesa esprime un basket molto efficace, che spegne le iniziative delle biancoazzurre lacustri. 51 a 45 il terzo parziale, con la chiara indicazione che l'emorragia delle padrone di casa era stata tamponata e la fiducia era ricominciata a fluire. L'ultimo quarto vede dilatarsi il vantaggio di Bolzano in termini rassicuranti, anche perché le repliche della Cestistica si infrangono contro una difesa finalmente tonica ed attiva. Gli ultimi minuti sono di controllo del vantaggio biancorosso e grande è la soddisfazione per il successo, corroborato anche dalla differenza punti positiva che al momento con 10 punti di differenza in classifica pare non servire.
Per la Cestistica Rivana buona gara di Piva, sempre pronta ad incunearsi ed a creare gioco, brillanti sono state le folate offensive di Bonvecchio, pronta a realizzare le sue fantasiose penetrazioni a canestro.
Per Bolzano mattatrici Villarruel e Mossong, con lo straordinario contributo di Consorti, che inanella buone prestazioni ed a tratti pare la Dea Kalì con le mani su ogni pallone.

Le dichiarazioni


«Vittoria non di tecnica ma di cuore. - sottolinea coach Pezzi Abbiamo voluto il risultato e l'abbiamo ottenuto. Dal punto di vista tecnico non sono soddisfatto di alcune nervose e scialbe prestazioni individuali, che analizzeremo nel prossimo allenamenti. Ho visto una buona difesa di squadra quando essa era necessaria ed una buona propensione al contropiede. Le ragazze, dopo un avvio brillante, sono state sorprese dalla rimonta rivana, poi hanno serrato le file ed hanno difeso come sanno. Abbiamo vinto bene anche in una giornata veramente sfortunata nel tiro da 3 (5/30), cosa per noi abbastanza inconsueta. Il risultato è la giusta conseguenza della prestazione difensiva sviluppata dalla squadra nel finale. Siamo soddisfatti dell'importante successo, adesso testa a sabato con un altro big match nella tana di Sarcedo. Sono convinto che sarà un durissimo incontro, vedremo di vendere cara la pelle».

Il tabellino

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.

Inserire almeno 4 caratteri