Legabasket A
domenica 8 ottobre 2017
BASKET
Venezia è ancora amara: Dolomiti Energia ko
di Sergio Zanella

Cambia la stagione ma non cambia il risultato, con la Dolomiti Energia Trentino che subisce l’ennesima sconfitta dai campioni d’Italia della Reyer Venezia. 79-78 il punteggio finale in favore dei ragazzi di De Raffaele nell’anticipo dell’ora di pranzo, con gli oro granata che portano a casa la seconda vittoria della stagione al termine di un match tiratissimo deciso dai dettagli. Tra questi dettagli ci finiscono i clamorosi errori di Sutton negli ultimi due minuti e i pochi decimi di secondo che separano il suono della sirena dal buzzer beater di Forray che poteva dare la vittoria alla banda Buscaglia.
Lo spettacolo al Taliercio è stato comunque di altissimo livello, con Trento che, nonostante l’assenza del playmaker Gutierrez, parte meglio, gioca a sprazzi e va a un passo dall’impresa. Le assenze e i problemi di falli di Shields, Sutton e Forray hanno reso difficile il lavoro di Buscaglia, che si trova tra le mani un Behanan scintillante (23 punti e 7 rimbalzi) e un Flaccadori finalmente incisivo. Buoni messaggi arrivano anche dall’olandesino Franke, che mostra un’ottima mano dall’arco chiudendo con un chirurgico 100% da 3.
Con questa sconfitta Trento rimane a metà classifica, con un bilancio di 1 vittoria e 1 sconfitta. Il prossimo appuntamento per la banda Buscaglia sarà mercoledì sera alla BLM Arena di Trento, dove Forray e compagni affronteranno i francesi dell’ASVEL per la prima giornata del girone di EuroCup.

TOP Behanan, un centro che ha già fatto dimenticare il bizzoso Hogue ai supporter trentini. Ordinato e devastante nel pitturato, il pivot americano è di gran lunga la miglior bocca da fuoco a disposizione di Buscaglia.
FLOP Sutton, che vive un sussulto a pochi minuti dal termine prima di concludere nel peggiore dei modi una partita caratterizzata dal grande nervosismo. In attacco l’ala americana è poco incisiva e in difesa pecca spesso di irruenza. La palma del peggiore se la divide con un irriconoscibile Silins.
SORPRESA Franke, che da playmaker fatica tantissimo ma che da guardia tiratrice continua a dare ottime garanzie a Buscaglia. Il più affidabile nel tiro dalla lunga distanza.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri

Foto di Lucia Bortolotti