Varie
sabato 10 giugno 2017
BASKET
Bilancio di un anno del Belvedere Ravina

I commenti di fine anno sportivo sono un po’ come l’ultimo giorno di scuola: un misto di stanchezza, soddisfazione e voglia di ricaricare le pile per ripartire a settembre ancora più carichi di entusiasmo. Consapevoli di tutto ciò, lo staff del Belvedere Ravina prova a tirare le somme di un anno intensissimo, nel quale la palestra Navarini di Ravina li ha visti protagonisti di ore ed ore di allenamenti per cercare di ben figurare in campionati regionali ed interregionali.

Il Mini Basket
Parlando dai più piccoli. Maschietti e femminucce dell’Easybasket si sono divertiti a prendere confidenza con la palla a spicchi e hanno imparato ad essere parte di un gruppo guidati magistralmente da Inioborg Thomas e Massimo Maccani. In continua crescita numerica il gruppo minibasket di Loredana Iseppi (e con l’Aquila che in serie A vola oltre ogni aspettativa, non potrebbe che essere così!) che consolida il riconoscimento della Federazione Italiana Pallacanestro del Belvedere come scuola federale di minibasket. Hanno disputato i campionati aquilotti e gazzelle del Trentino Alto Adige.

Le squadre femminili giovanili
Andiamo quindi in zona di coach Andrea Balduzzi, con le esordienti che al loro primo campionato si sono ben difese piazzandosi al terzo posto regionale, le Under 13 che hanno alzato in una incandescente finale in quel di Bolzano la coppa di vincitrici del campionato Trentino Alto Adige e le ragazze dell’Under 14 che, dominata la regular season, sono incappate in una giornata particolare in semifinale a Merano e si sono dovute accontentare di un terzo posto che va loro stretto per quanto visto nell’arco dell’annata sportiva. Delusione già riassorbita, sono tutte pronte a rifarsi l’anno prossimo!
Quello che piace, comunque, dei gruppi di Andrea Balduzzi è la continua crescita cestistica e di qualità di squadra che, di allenamento in allenamento e di partita in partita, dimostrano ai tanti genitori appassionati sugli spalti.
Arriviamo quindi ai gruppi delle ragazze più grandi.
Con la partita vinta in casa contro San Martino di Lupari per 51 a 40 si è chiusa la seconda fase interregionale delle ragazze Under 16. Molto ha inciso sul rendimento complessivo la composizione a geometria variabile di chi è potuto scendere in campo nei fine settimana. Al di là dell’impegno, infatti, nulla di più si poteva chiedere alle ragazze quando si sono presentate a referto in sette (contro formazioni a pieno organico), mentre quando (anche con rinforzi di qualità di ragazze più giovani) alla palla a due di inizio partita a disposizione di coach David Oss Emer vi erano dieci o dodici giocatrici si è lottato ad armi pari con le società venete, vivaio spesso di squadre di serie A, e si è vinto agevolmente sia con Basket Rosa Bz che con Charly Merano risultate poi finaliste del campionato interregionale della categoria under 16.
Ottimo campionato per le ragazze Under 18 di David Oss Emer che, anche quest’anno, riescono a conquistare l’accesso alle final four interregionali disputatesi a Villafranca. Un pizzico di stanchezza di troppo non ha consentito al gruppo di disputare la finale (per soli tre punti), ma il Belvedere Basket Trento ha lottato ad armi pari con Alpo Verona, Virtus Venezia e Basket Rosa Bolzano.

Le squadre senior
Capitolo a parte merita il percorso delle squadre seniors.
La serie C femminile per quasi un terzo del campionato ha zoppicato un po’ troppo anche con formazioni che erano certamente alla sua portata. Poi, con uno scatto d’orgoglio che fa onore al gruppo di giocatrici scese in campo nell’ultimo periodo, l’atteggiamento in campo e la qualità di gioco è decisamente cambiata e nello sprint finale si sono raggiunti i play off (prima volta nella pur giovane storia del Belvedere) per potersi giocare la promozione nella serie superiore. Le ragazze sono uscite dalla contesa con due sconfitte di misura con Pallacanestro Mirano, squadra che ha poi vinto il campionato e conseguito la promozione in serie B.
Complessivamente dunque un’annata positiva che consente di pensare ad un futuro roseo per una squadra che si sta – in questi ultimi anni – rinnovando molto con gli innesti delle ragazze del vivaio Belvedere e che dal prossimo anno sarà guidata in panchina da Simone Eglione.

I ragazzi della Promozione Gold, infine, hanno conseguito il primo posto nella stagione regolare e hanno disputato i play off, dai quali sono usciti sconfitti dalla Virtus Alto Garda (che ha poi vinto il campionato), da sempre avversario ostico e che grazie ad alcuni innesti di esperienza si presenta all’ultima fase di campionato rinforzata nel roster. Un bel campionato, complessivamente, che ha consentito al gruppo maschile del Belvedere che gioca e si allena alla Palestra Bocchi di via Santa Croce di tenere alti i colori della società.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri