C Dilettanti
venerdì 2 novembre 2007
BASKET
Gardascuola-Manica Rovereto 67-66, che partita!

Dicono che nei derby non conta la classifica, non conta il potenziale di una squadra, ma che contano solo le motivazioni che si hanno. Evidentemente le motivazioni dei ragazzi della Gardascuola (giocatori tutti della regione) sono state talmente forti che hanno consentito a giungere alla vittoria contro la grande favorita Manica Rovereto. Manica che tuttavia ha lottato fino all'ultimo millesimo di secondo (ed oltre, visto il canestro di Trentini a tempo scaduto) ma che poteva ben fare di più. Gli oltre trecento spettatori hanno potuto vedere 40 minuti intensi, di gran gioco nella palestra di Riva del Garda che hanno provocato l'interruzione dei «filotti» delle due squadre, visto che Rovereto aveva vinto 5 partite su altrettanti incontri e la Virtus aveva fatto l'esatto opposto.
Dopo la prima palla a due Riva ha preso in mano il gioco e si è portata avanti, anche se Rovereto non ha mai mollato. Si sono visti continui capovolgimenti di risultato, entrambe le formazioni ci tenevano ai due punti (ma che moralmente ne valevano molti di più). Fino agli ultimi 10' (sul punteggio di 53-47) la Gardascuola sembrava giostrare meglio il gioco rispetto agli avversari, ma i ragazzi di coach Martinelli al rientro in campo hanno subito recuperato e si son portati in vantaggio in un batter d'occhio con un parziale di 0 a 7. Da quel momento fino all'ultimo secondo di gioco il risultato è sempre rimasto in bilico, nonostante un ingenuo fallo tecnico chiamato alla panchina roveretana, ma che in una partita così «tirata» ci può stare. La continua incertezza del punteggio nel proseguo della gara è continuata finchè la squadra di coach Betta si trovava sul +1 a 30" dal termine col possesso del pallone: Riva ha intelligentemente mantenuto vivo il gioco per tutti e 24" a disposizione, ma con Pezzin ha sbagliato il tiro, concedendo quindi alla Manica gli ultimi 6" del match. I roveretani hanno tentato ovviamente il tutto per tutto, ma con Puliero hanno sbagliato il tiro della vittoria ad un secondo dalla sirena finale, ma non è finita quì: un lesto Trentini è riuscito a catturare il rimbalzo, a coordinarsi ed a tirare a canestro nello stupore di tutti. Il pallone è entrato, la panchina roveretana è al settimo cielo, ma tutto è rimasto in sospeso. Il consulto degli arbitri con il «tavolo» dà ragione alla Virtus Riva, e sancisce quindi che il tiro è avvenuto, anche se di poco, dopo la sirena finale. Ed i festeggiamenti cambiano sponda.

Michael Robinson, con i suoi 25 punti è decisamente il migliore in campo di questo derby di cui ci si ricorderà a lungo.

Già il prossimo weekend entrambe le squadre saranno di nuovo in campo, la Manica a Rovereto contro Piacenza, e la Gardascuola in trasferta ad Iseo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,953 sec.

Inserire almeno 4 caratteri