Giovanile
mercoledì 31 agosto 2016
BASKET
Matassoni prende in mano il settore giovanile della Cestistica

La linea verde della Cestistica è stata affidata a Michele Matassoni, esperto allenatore rivano, ex giocatore e anima delle giornate in Purfina al Bar dei Pini; coach Matassoni si prenderà cura delle squadre Under 18 e Under 16.
La squadra U18, composta da atlete degli anni 1999, 2000 e 2001 con qualche rinforzo del 2002, verrà iscritta al campionato Elite veneto. Si tratta di un gruppo "esperto", nonostante la giovane età delle atlete rivane, che affronterà anche quest'anno i migliori talenti nazionali: la Reyer di Sara Madera e Lorela Qubaj, San Martino di Lupari con Martina Fassina e la bolzanina Anna Profaizer, la fortissima squadra di Marghera ed altre squadre di atlete, che da tempo costituiscono l'ossatura delle varie nazionali che in estate hanno colto grandissimi successi internazionali.
La squadra U16, invece, è costituita in larghissima parte da giovani atlete del 2002, che saranno supportate dalle 2001 Chemolli e Marchi e da alcune piccole 2003. Le nostre giraffine parteciperanno al campionato regionale: a maggio scorso la rincorsa della Cestistica in questo campionato finì al terzo posto, dopo una semifinale in cui i nervi ebbero la meglio sulla tecnica.
Abbiamo chiesto a coach Matassoni quali saranno le caratteristiche che le giocatrici dovranno dimostrare di avere per guadagnarsi spazio e soddisfazioni in campo.

«Più che delle caratteristiche tecniche preferirei parlare di atteggiamenti da tenere in palestra. Vorrei riuscire ad ottenere la massima concentrazione e il massimo coinvolgimento da parte delle ragazze. Credo che queste siano le basi per poter sviluppare qualsiasi tipo di lavoro da cui partire per ottenere risultati che mirino soprattutto al miglioramento individuale delle giocatrici».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.

Inserire almeno 4 caratteri